Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

21-10-2012

Trattamento tendinopatie spalla

Ecografia spalla dx (mio marito)come e se si può guarire da tendinosi muscolo sovraspinoso in sede inserzionale e preinsezionale, con alcune millimetriche calcificazioni nel suo contesto e millimetriche fissurazioni a livello dei fasci del versante articolare senza componenti a tutto spessore?
Risposta di:
Dr. Raffaella Osti
Specialista in Medicina fisica e riabilitativa e Ortopedia e traumatologia
Risposta
Gentile signora, la patologia di suo marito e' molto frequente. Per la diagnosi e' fondamentale un esame clinico accurato ( visita ) da parte di un medico specialista che valuti la articolarita' della spalla, che testi la funzione dei vari muscoli e che verifichi le eventuali diagnosi differenziali. Dopo questo, appurato che la clinica indirizzi verso una patologia dei muscoli della cuffia dei rotatori, va impostato un trattamento che dipende dallo stato dei tendini, dalla eta' del paziente, dalle sue patologie extraspalla e dalle sue esigenze funzionali. la ecografia e la risonanza magnetica possono servire a confermare o meno quanto e' emerso dalla visita. Per quanto concerne il trattamento oggi c' e' un orientamento molto conservativo poiche' la chirurgia, anche se eseguita da medici esperti,ha evidenziato che i risultati migliori si ottengono quando le strutture danneggiate non sono troppo degenerate. Inoltre, il trattamento va adattato alle esigenze funzionali del singolo paziente. Nelle fasi iniziali e' sicuramente utile il riposo o meglio le attivita' che non danno dolore e il ghiaccio. Le terapie fisiche tipo laser di potenza(neodimio-ya), tecar, onde d'urto hanno un effetto antiinfiammatorio e biostimolante, ovvero di stimolo della riparazione dei tessuti. A questi si possono associare integratori da assumere per bocca ed eventuali infiltrazioni endoarticolari di nutrienti e non di cortisone. L'ultima fase e' quella del recupero muscolare. Se tutto questo non porta ad una situazione soddisfacente per il paziente, allora si valuta la,strada chirurgica. Cordialmente Dott.ssa Raffaella Osti
TAG: Ortopedia e traumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!