Buonasera, ho 34 anni, 4 giorni fa mi è caduta l'acqua bollente addosso, provocandomi un'ustione di circa 7 cm sulla coscia destra. Avevo i jeans che sicuramente hanno aiutato essendo spessi, e li ho subito rigirati e tolti, in modo che il tempo di contatto con la pelle fosse minimo! Ho subito raffreddato la ferita con acqua fredda, e poi sono andata al pronto soccorso, dove mi hanno detto trattarsi di 2 grado (non mi hanno detto se superficiale o profonda), medicato con garza grassa, e lì ho fatto anche il richiamo di antitetanica. Mi hanno detto di medicare una volta al giorno con disinfettante e garze grasse fino a guarigione, e prendere augmentin 2 volte al giorno per 5 giorni. Confermato poi anche dal mio medico di famiglia. In farmacia mi hanno dato garze di fitostimoline, e io medico tutti i giorni passando soluzione fisiologica, perché la garza si attacca, betadine, e poi metto la garza di fitostimoline e poi garza sterile sopra, e lascio ben tappata la ferita. Volevo sapere come mai la garza grassa si attacca alla pelle... ho paura che così facendo ci voglia una vita per guarire: se ogni volta che mi ricresce la pelle, questa mi si attacca alla garza è una storia infinita!!! Va bene come metodo di medicazione? Vanno bene le garze che mi hanno dato in farmacia? Ora la ferita è rosa acceso, senza bolle, però mi tira abbastanza. Lunedi vorrei provare a rientrare a lavoro, sarebbero passati 6 giorni, faccio la commessa.... è troppo azzardato? Tra circa 1 mese dovrei partire per le vacanze (non sole o mare, ma città d'arte)... secondo voi come sarò messa? La ferita potrà essere guarita? Che tipo di cicatrice potrebbe rimanere? Grazie in anticipo.