Sono una ragazza di 28 anni, di professione impiegata, e da circa 1 anno soffro di vertigini.Tutto è iniziato nell’agosto 2009: durante una vacanza, dopo una giornata in barca, la sera al ristorante ho avvertito forti vertigini soggettive (mi sembra di “oscillare” a destra e sinistra, come se stessi su una barca, e avevo paura di cadere dalla sedia). Mi hanno messo sdraiata, con le gambe alzate, ma avvertivo comunque vertigine. Sono stata portata al pronto soccorso, ma dopo alcune ore la vertigine se n’è andata. E’ poi ricomparsa il giorno dopo, la mattina, per alcune ore ancora e poi è passata. Nella settimana successiva, episodi di alcune ore di vertigine si sono susseguiti e poi la settimana dopo ancora erano sempre più brevi e sporadici, fino a che non sono scomparsi.Per un periodo non ci sono stati più disturbi, solo qualche piccolo episodio nell’ottobre 2009, quando sono tornata a casa dall’ospedale dopo un intervento di appendicectomia.Poi i sintomi sono comparsi, di lieve entità (ho avuto vertigine solo una sera) all’inizio di aprile 2010, poi nel maggio 2010 questi episodi leggeri sono andati ad intensificarsi sempre di più (erano episodi di vertigine di breve durata, quindi più sopportabili, e riuscivo ancora a lavorare, al limite mi alzavo dalla scrivania, se mi girava la testa, e camminavo), finché il 30 maggio 2010 ho dovuto chiamare una guardia medica, poiché non mi reggevo più in piedi e mi sembrava di far fatica persino a respirare. Nel mese di GIUGNO 2010 ho avuto vertigini sempre più forti, e ho dovuto abbandonare quasi tutte le mie attività. Capitava un giorno con vertigini fortissime, poi il giorno successivo erano più lievi, per poi scomparire il giorno dopo… e poi tornare ancora fortissime… e così via. Dall’inizio di giugno 2010 ho iniziato una fisioterapia tutti i giorni (ginnastica posturale, massaggi, tens, tecarterapia ) per curare la mia schiena, che il fisiatra ha trovato fuori asse e con leggera scoliosi (ma non ho la cervicale), ed inoltre avevo varie contratture muscolari alle spalle. Attualmente, luglio 2010, mi capita di avere un giorno in cui non sto in piedi (vertigini fortissime, come ieri), la vertigine dura circa 24 ore, poi un giorno in cui sto bene e non ho sintomi (circa 24 ore di benessere). Sottolineo che, dopo o durante una giornata di vertigini fortissime, spesso ho anche diarrea. Mi sento debole e mi viene da vomitare, quando ho la vertigine. Non ho mal di testa e il mio neurologo mi ha fatto fare una risonanza magnetica encefalo, che risulta negativa. Nei momenti in cui la vertigine è forte, non riesco a stare seduta, perché sto più male. Sto sdraiata con dei cuscini alti dietro la schiena e le gambe alzate, oppure cerco di camminare, perché mi allevia la vertigine, ma a volte sono troppo debole per camminare oppure mi sembra di cadere in avanti o di andare a “sbattere”. Se sto su un’auto in movimento oppure se sto dentro una piscina, mi sembra di non sentire più le vertigini, o comunque le sento di meno. Qualcuno può dirmi la causa delle vertigini, e come posso procedere per guarire?Cosa devo fare? Da un mese non ho più una vita normale, non posso lavorare né svolgere nessuna attività come prima, per favore, aiutatemi a guarire. Grazie molte per l’aiuto e per il tempo dedicatomi.