11-09-2012

Utile monitoraggio

buongiorno egr. professore e dal 2006 che mi e stato diagnosticato esofago di barret, il 29/09/2011 ho rifatto la gastro come ogni hanno esito:in sede sovraccardiale si conferma la presenza di numerose piccole aree ectopiche di mucosa gastrica allo stato macroscopicamente integra. alla luce della pregressa diagnosi di esofago di barret si effettuano biopsie. la mucosa gastrica e diffusamente edematosa con sporadiche erosioni: biopsie sul fondo e antro.piloro e pervio.bulbo e d2 senza lesioni macroscopicamente apprezzabili. esito esame istologico reperto istologico compatibile con esofago di barret con lieve flogosi essudativa dell epitelio di rivestimento se il prelievo e stato effettuato al di sopra della linea z. gastrite cronica prevalentemente superficiale erosiva,follicolare gastrite cronica prevalentemente superficiale attiva,con displasia ghiandolare metaflogistica.si consiglia follow-up alla colorazione con giemsa si evidenziano bacilli simil-helicobacter pylori. terapia da effettuare ( gia prendo esopral da 20 al mattino) ora mi hanno dato esopral 40 al mattino sempre esopral da 20 la sera per 3 mesi amoxicillina 1g 1 compressa mattino e sera veclam 500 1 compressa mattina e sera ripetere egds tra 3 mesi, dopo 3 mesi ho fatto solo le analisi delle fece ed e' risultato negativo ad h.p. ,a maggio 2012 ho rifatto la gastro con esito di:esame condotto fino alla seconda porzione duodenale, esofago regolare , cardias incontinente. mucosa gastrica regolare. si eseguono biopsie antro gastrico ed ricerca h.p. piloro regolare .bulbo e ii duodeno regolari. esito istologico: gastrite cronica moderata associata contaminazione batterica di tipo h.p. alla colorazione istochimica elettiva giemsa. mi hanno detto di continuare con esopral da 20 al mattino a vita, e ripetere sempre la gastro fra 12 mesi, vorrei sapere gentilmente lei cosa ne pensa e perche' devo ancora fare sempre questo controllo ogni anno visto che la situazione e' nettamente migliorata, la ringrazio anticipatamente per una sua risposta cordiali saluti
Risposta di:
Dr. Antonio Cilona
Specialista in Gastroenterologia
Risposta
L'esofago di Barrett è considerata una precancerosi pertanto è utile il follow-up endoscopico. Nella sua domanda quando cita l'ultimo esame istologico non fa riferimento all'esofago mentre e presente l'H.P (questo significa che necessita ripetere la terapia eradicante con altri antibiotici ). Se l'esame endoscopico è stato eseguito per Barrett non capisco perchè non sono state eseguite le biopsie esofagee (anche in assenza di alterazioni endoscopiche).
TAG: Gastroenterologia