Buongiorno,Chiedo un consulto su questo sito perchè purtroppo sono stanca e demoralizzata nel sentirmi dire cose diverse da ogni medico che incontro.Sono andata a fare una visita dall'endocrinologo poiché da gennaio dell'anno scorso il mio TSH continuava ad aggirarsi tra un valore minimo di 5.2 e un valore massimo di 8.3. Oltretutto, al momento della visita era salito anche il valore di FT3 a 5.1 (2.0-4.4). il dottore mi ha mandata via dicendomi che il dato era errato e di rifare le analisi per smentirlo. Le analisi successive hanno confermato le precedenti (TSH 6.8 ed FT3 4.9) e allora l'endocrinologo ha iniziato a parlare di presunto adenoma ipofisario/resistenza periferica agli ormoni tiroidei (domani ho rm con mezzo di contrasto all'ipofisi), mentre il medico di base mi ha detto che semplicemente dovevo iniziare la terapia con eutirox per ristabilire i valori. Dopo aver controllato tutti gli altri ormoni (che erano nella norma, unico valore alterato ACE 17 range di riferimento 35-150) per escludere la resistenza periferica ormonale , il mio TSH è sceso a 4.533 (0.400-4.000) e l'FT3 anche sceso a 4.17 (2.30-4.20).Al che si è iniziato ad escludere possibiità di danno all'ipofisi e il dottore endocrinologo mi ha "rassicurata" dicendomi che non ho NULLA di nulla. Oggi ho ripetuto le analisi dopo un mese ed è risultato il TSH salito tantissimo, 8.66 e FT3 nella norma. A cosa sono dovuti questi sbalzi così repentini del TSH? Sarebbe il caso di iniziare una terapia? Il valore ACE c'entra qualcosa con questa situazione? Ci tengo a precisare che io ho notato in questo periodo un abbastanza notevole aumento di peso (faccio attività ogni giorno e seguo una dieta equilibrata, dunque un aumento un po' immotivato), una stanchezza cronica e una perdita di interesse nel fare cose che prima amavo/difficoltà di concentrazione, tant'è che il mio medico di base ha deciso di farmi sospendere la pillola anticoncezionale perchè causa secondo lui dei miei problemi.Vi ringrazio anticipatamente per la risposta, sperando che voi possiate "capire" questa situazione che sembra strana a tutti i medici che ho consultato.