19-07-2016

Valori alterati GGT: che esami fare?

Gentile Dottore, sono un uomo di quasi 40 anni, ho eseguito degli esami del sangue a fine febbraio 2016, ottenendo valori fuori norma in particolar modo per i ggt. Non sono un bevitore incallito, solo un limoncello occasionale il fine settimana e qualche sporadica birra con la pizza e qualche tazza di vino occasionale a cena (tutti non regolari solo sporadici). Ho eliminato totalmente i pochi alcolici e mi sono messo a dieta sebbene peso 76kg e sono alto 172cm (fisico abbastanza muscoloso), fumatore 1 pacchetto ogni 2gg circa, ma ho smesso da circa 1a settimana (agli ultimi esami ancora fumavo!).
I valori fuori norma erano (tutto il resto era nella norma): Sodio 146 * mEq/L, Colesterolo totale 252 * mg/dl, Colesterolo HDL 47 mg/dl, Colesterolo LDL (dosato) 195.6 * mg/dl, Enzimi risultati aspartato aminotransferasi (GOT 22 UI/l alanina aminotransferasia (GPT 37 UI/l gamma glutamiltransferasi (GGT) 138 U/l GOT (AST), aspartato aminotransferasi 29 UI/L GPT (ALT) alanina aminotransferasi 44 * UI/L gamma GT (gamma-glutamil-transpeptidasi) 131 * UI/L, Feci sangue occulto 0 ng/ml.

Ho ripetuto gli esami 2 volte successive a distanza di 15 gg (prima ripetizione) e circa 2,5 mesi(seconda ripetizione dal primo esame) e a fine giugno ho donato sangue (esami epatiti eseguiti alla prima ripetizione con esiti negativi/assenti, idem alla donazione ovviamente). Alla donazione di fine giugno tutti i valori nella norma tranne gli ALT a 45 colesterolo totale 179; trigliceridi 60; hdl 46(i ggt non vengono eseguiti nelle donazioni, quindi purtroppo non posso confrontarli).
Nella prima ripetizione degli esami i valori erano: Colesterolo totale 225 mg/dl Colesterolo HDL 38 mg/dl Colesterolo LDL 163 mg/dl Trigliceridi 121 mg/dl
Enzimi risultati aspartato aminotransferasi (GOT AST) 32 UI/l alanina aminotransferasia (GPT ALT) 50 UI/l gamma glutamiltransferasi (GGT) 143 U/l.
Nella seconda ripetizione degli esami (prima della donazione) i valori erano: Colesterolo totale 179 mg/d, Colesterolo HDL 37 mg/d, Colesterolo LDL 126 mg/d, Trigliceridi 78 mg/d, Enzimi risultati aspartato aminotransferasi (GOT AST) 22 UI/l, alanina aminotransferasia (GPT ALT) 37 UI/l
gamma glutamiltransferasi (GGT) 138 U/l.

MI consiglia un'ecografia di controllo al fegato? O a tutto l'addome? Sono valori preoccupanti (i ggt in particolare)? Rifaccio per la 4a volta gli esami del sangue a pagamento? Il mio medico mi ha solo prescritto gli esami delle epatiti, la dieta è mia iniziativa. Soffro di reflusso gastroesofageo che il mio ex medico mi "curava" a suon di omeoprazen per 6 mesi di fila, poi sono stato ricoverato per appendicopatia curata con antibiotici(non andavo più di corpo prendendo l'omeoprazen, l'avevo segnalato al medico che non aveva dato peso alla cosa), credo di soffrire anche di colon irritabile, i sintomi corrispondono, tutti e due sono migliorati tantissimo con la dieta, il reflusso è quasi scomparso. Grazie mille!!
Risposta di:
Dr. Luano FattoriniDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia dell'Apparato Digerente e Endoscopia Digestiva
Risposta
Tra gli elementi necessari ad un giudizio diagnostico vi sono certamente gli esami di laboratorio, giustamente, non solo quelli alterati, anche quelli normali e quelli da fare eventualmente in aggiunta, ma i risultati degli esami, e/o delle opportune indagini strumentali,  vanno sempre interpretati alla luce della visita medica e della accurata ricerca anamnestica che sono sempre, questi ultimi, elementi prioritari e insostituibili per inquadrare correttamente il quadro clinico.
Fatta tale doverosa premessa di ordine generale, la mia impressione è che lei debba correggere nettamente lo stile di vita, il regime dietetico, il sovrappeso, fumo, alcoolici, che corregga il regime di vita, evitando vita sedentaria e praticando regolare e costante, moderata, attività fisica giornaliera, pasti equilibrati e orari regolari, possibilmente meno stress. 

Quanto alla gGT bisogna approfondire con altre indagini di laboratorio che non compaiono tra quelli da lei elencati (fosfatasi alcalina, bilirubinemia, lipasemia, amilasemia, ecc..) .
Farei certamente l'Ecografia completa dell'addome, in particolare fegato, pancreas e milza, ma anche altri accertamenti di tipo gastroenterologico a proposito di stomaco-duodeno, esofago e intestino.
Ma, insomma, è importante la guida del suo medico, il rapporto con lui e magari con lo specialista.
Cari saluti.
TAG: Biochimica clinica | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!