Buongiorno Dottore, le riporto le analisi effettuate da un mio padre età 66 anni, fumatore e iperteso adesso da quasi due mesi in terapia anti ipertensiva. Presumo che, accortasi tardi della patologia ipertensiva e mal curata abbia portato a questo quadro patologico alquanto preoccupante.Vorrei chiedere un vostro parere sulla gravità della situazione e quali rimedi adottare ed eventuali problematiche che potrebbero nel tempo riscontrarsi. Ultimamente è dimagrito tantissimo e non è obeso 1.75 di altezza e 75 kg di peso. Ha appena smesso di fumare, la pressione arteriosa è sui 110 - 70 tranne la sera che è sui valori 138 - 90, tende a salire. Dimenticavo di riferirle che gli è stato diagnosticato anche un volume di 2.5 cm dell'aorta addominale.VENTRILOCO SINISTRO VStd 50,0 range 35-57 mm VSts 33,0 range 25-40 mm SIVd 14,0 range 6-11 mm PPd 14,0 range 6-11 mm FE 63% range 50-75% Teichhoiz VENTRILOCO DESTRO NORMALE 9.26 mm ATRIO SINISTRO NORMALE 36,0 range 19-40 mm AORTA 36,0 range 20-37 mm SCLEROSI DELLE SEMILUNARI Doppler VMax (cm/s) 175 PGMax (mmHg) 12,31 IA DI GRADO LIEVE-MODERATO MISTRALE 2D LEMBI FINI E MOBILI Doppler Rapporto E/A > 1 Vmax (cm/s) NORMALE POLMONARE 2D NORMALE TRICUSPIDE LEMBI FINI E MOBILI NORMALI PERICARDIO INDENNE DIAGNOSI IPERTROFIA CONCENTRICA DEL VS DI GRADO LIEVE. SCLEROSI DELLE SEMILUNARI AORTICHE. INSUFFICIENZA AORTICA DI GRADO LIEVE MODERATO. CONCLUSIONI: CARDIOPATIA IPERTENSIVA E VALVULOPATIA AORTICA PS: GLICEMIA 122 di poco fuori range a digiuno.E' in cura per l'ipertensione che era a livelli 110/200 In attesa di un gradito parere vi auguro una buona giornata