Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

03-12-2018

Vertigini sbandamenti senso di instabilità soggettiva

Salve ho 24 anni e da un anno e mezzo che soffro di vertigini soggettive accompagnate qualche volta da un senso di instabilita,squilibrio poi testa pesante o alcune volte vuota all'inizio sono andato al pronto soccorso dv mi hanno fatto lelettrocardiogramma tac alla testa analisi del sangue ma tutto apposto poi ho fatto RX cervicale visita otorina,visita oculistica, poi ho fatto anche una tac facciale dove mi si è riscontrata la sinusite e infatti ho fatto le cure termali e agopuntura ma nnt,ho fatto anche massaggi x cervicale e massaggi dallosteopata nn so più cosa fare perché queste vertigini persistono anche mi si offusca la vista e alcune volte anche un senso di svenimento e tachicardia comunque non posso nemmeno andare a lavoro oppure in palestra perché come il corpo sente il senso di calore mi si accentua o anche quando mi fissò a guardare mi si accentua e ogni tanto soprattutto l'inverno c'ho anche dei dolori di testa ma a parti poi dolori alla schiena,spalle braccia e petto facendo anche domande a vari medici online mi avevano detto di fare la visita neurologica e come infatti l'ho fatta 5 giorni fa dove a livello centrale non ha riscontrato niente "menomale"però mi ha detto che c'ho una sindrome psicosomatica ed infatti mi ha scritto dei farmaci cioè deniban sturogen e prazen ora sono 4 giorni che sto facendo questa cura ed il dottore mi ha detto che entro 7/10 giorni dovrebbero sparire anche se il deniban leggendo il farmaco nn lo sto prendendo perché non mi sembra il mio caso comunque se non mi passassero non saprei proprio dove aggrapparmi anche perché quando sto con la testa piegata anche per un minuto di seguito mi si accentua e soprattutto se sto a zone molto calde come per esempio al fuoco mi si anche appesantisce e non riesco a rimanere stabile non mi sento la terra sotto i piedi.

Attendouna vostra risposta al più presto grazie

Risposta

Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso dimenticata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici, o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.

Una vertigine può essere sostenuta anche da problemi alla colonna cervicale, ma è necessario considerare che la problematica della colonna vertebrale non é sempre isolata e fine a se stessa, ma inserita nel generale contesto posturale dell'intera struttura corporea . Può essere considerata , in molti casi, un sistema di compenso di malposizioni che intervengono nei distretti inferiori ( bacino, ginocchia, caviglie, piedi) solitamente chiamate "Ascendenti", o superiori (malocclusione dentaria con malposizione mandibolare sopratutto) solitamente denominate "Discendenti". Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo, che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare , di rapporti fra questa e l'orecchio e di postura: non tutti i dentisti coltivano queste sottospecialità. Può anche dare un’occhiata agli articoli linkati qui sotto: Cordiali saluti ed auguri. Edoardo Bernkopf

TAG: Benessere psicofisico | Esami | Giovani | Neurologia | Otorinolaringoiatria | Psicosomatica | Radiodiagnostica | Sistema nervoso
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!