04/10/2018

Giornata Mondiale della Vista

giornata mondiale della vista
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor

Visite oculistiche gratuite e iniziative dedicate alla prevenzione delle malattie oculari: è il programma di giovedì 11 ottobre 2018, Giornata Mondiale della Vista. L’iniziativa, celebrata sotto lo slogan “Guarda che è importante!”, è promossa dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della cecità-IAPB Italia ONLUS, in accordo con l’Organizzazione mondiale della sanità e sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Giornata Mondiale della Vista, priorità ai controlli periodici

La vista è un bene prezioso, un enorme patrimonio che ereditiamo e dobbiamo preservare sin da piccoli. Per questo l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità – scrive Iapb Italia – offre una corretta informazione e consiglia di sottoporsi a controlli oculistici periodici per la diagnosi precoce, la cura tempestiva delle malattie oculari (come la cataratta o il glaucoma) e l’accesso alla riabilitazione visiva”. La Giornata Mondiale della Vista rappresenta un momento ideale per affermare queste priorità.

Con le esigenze della vita di oggi, si ha un “carico” importante a livello visivo sin da piccoli. L’occhio umano è programmato per natura a guardare da lontano; da vicino, invece, deve mettere a fuoco e, quindi, il rischio d’affaticamento visivo è maggiore.

Oggi la maggior parte delle attività lavorative e di studio avvengono da vicino e in ambienti chiusi. Ciò comporta la necessità sia di una precisa correzione di eventuali difetti visivi, sia di mettere in atto delle norme di “igiene oculare” come fare frequenti pause (la legge ne prevede una ogni 15 minuti), controllare i fattori ambientali (specialmente un’illuminazione appropriata), mantenere una postura corretta e trascorrere del tempo all’aria aperta.

L’uso prolungato degli schermi di cellulari, tablet e computer di per sé non provoca danni oculari, spiega l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, ma può affaticare la vista. Pertanto, oltre alla buona norma delle pause regolari in ambienti di lavoro, è importante limitare i riflessi sullo schermo, evitare di leggere controluce, filtrare la luce blu.

Giornata Mondiale della Vista: visite gratuite e opuscoli in tutte le città, convegno a Roma

In occasione della Giornata Mondiale della Vista 2018, la Iapb Italia ONLUS promuove iniziative gratuite in molte città italiane tra distribuzione di materiale informativo nelle piazze o negli ospedali, incontri divulgativi, visite  gratuite. Oltre mezzo milione di opuscoli sull'importanza della prevenzione saranno inoltre distribuiti in circa 7mila studi oculistici aderenti e presso 11mila ottici.

Sul sito dell’Agenzia c’è la mappa dei luoghi dove fare il check up o informarsi, regione per regione. Tra gli appuntamenti, ricordiamo il convegno romano su “Innovazioni tecnologiche e salute visiva”, l’11 ottobre, nella Sala della Protomoteca del Comune capitolino, in piazza del Campidoglio, alle 10 (per info: 06/36004929).

Giornata Mondiale della Vista, quando fare prevenzione?

La prevenzione non ha età: è un dovere per tutti. È importante la visita oculistica alla nascita, entro i tre anni di vita e nei passaggi dei cicli scolastici. Da adulti la visita oculistica periodica va fatta in relazione al tipo di attività svolta e alle condizioni oculari individuali, su indicazione dello specialista. Dopo i 40 anni, quando generalmente insorge la presbiopia (difficoltà a vedere da vicino) in assenza di malattie è opportuno rivolgersi all’oculista ogni due anni e, dopo i 65 anni, annualmente.

Per approfondire guarda anche: “Degenerazione maculare”

Leggi anche:
L'alleata degli occhi e dell'invecchiamento cutaneo si chiama luteina ed è presente in frutta e verdura dal colore verde e arancione.
TAG: Adolescenti | Adulti | Anziani | Bambini | Esami | Eventi salute | Giovani | Occhi | Oftalmologia | Prevenzione | Vista
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor