11-06-2018

Vorrei dei consigli su prostatite e prostata ingrossata

nel 2012 quando a fatto la neve o preso molto freddo durante il giorno in mezzo alla neve la notte avevo la febbre a 40 dopo 2 giorni o chiamato il dott. di base mi a fatto una puntura e a detto devi farne altre 4 poi vieni in studio sono andato in studio mi a dato antibiotici e pasticche .dal 2012 che mi tiene sempre con cure.e analisi.una settimana fa o fatto lanalisi il psa sta 1.61/ laltro 0,610 ancora devo farle vedere ,come sono questi risultati.e vorrei sapere cosa devo fare datesi che lanno 2017 stavano facendo la prevenzione andai mi fecero la visita 3 urologi allospedale di latina.grazie aspetto un vostro parere.

Risposta

Gentile signore,

non capisco la sua apprensione circa l'evento febbrile de 2012( sintomi riferiti non completi ma penso che si sia trattato di una prostatite acuta), che pare non si sia più ripetuto grazie alle cure del suo medico di base perché le recidive in caso di prostatite sono frequenti. Su questo concordo con il suo medico. Dopo mi parla di PSA e mi riporta due valori perfettamente in linea con la sua età. Stia tranquillo che non rischia nulla e i valori di psa da tenere in considerazione per rivolgersi ad un urologo sono quelli compresi tra 4 e 10 (detta zona grigia o di sospetto). Saluti.

TAG: Adulti | Anziani | Apparato circolatorio | Disturbi dell'apparato uro-genitale | Esami | Ghiandole e ormoni | Infiammazioni | Salute maschile | Urologia | Valori normali
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!