Vorremmo che il vs. sito dedicasse qualche pagina alle informazioni sui rischi/prognosi/possibilità di cura per i neonati nati da madri infette da epatite B o C.Come centinaia di altre coppie italiane, siamo in procinto di adottare un bambino del Vietnam, che potrebbe essere positivo per epatite B e/o C. Nostro figlio sicuramente sarà nato da madre portatrice perchè questa era una delle "condizioni" da accettare, come rischio sanitario. Quasi tutti i bambini adottabili provenienti dal sud-est asiatico, ormai, sono in questa condizione, purtroppo. Solo in Italia, arrivano centinaia di neonati adottati da quel paese ogni anno, quasi tutti con rischio sanitario per epatite B o C. E' quindi un argomento che interessa centinaia di coppie italiane.Vorremmo quindi anche conoscere le misure di prevenzione da seguire per la vita in comunità (asilo, parenti, altri bambini in famiglia) e per non rischiare di diffondere l'infezione.GrazieUna coppia di aspiranti genitori adottivi