Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Raggi UV (radiazioni ultraviolette UVA e UVB)

raggi uv radiazioni ultraviolette uva e uvb

Le radiazioni ultraviolette includono UVA (315-400 nm) e UVB (280-315 nm), che possono provocare danni alla Cute e agli occhi.

Le radiazioni UV possono penetrare l’acqua chiara a circa un metro di profondità. Le radiazioni UVB vengono bloccate dal vetro delle finestre ma non gli UVA. Le radiazioni UVB sono massime durante le ore centrali della giornata e causa di reazioni eritematose, mentre le radiazioni UVA sono correlate a reazioni fototossiche.

Global Solar UV Index (OMS, 1995): indice che rappresenta una stima dei raggi UV che causano maggiori danni alla pelle in un lasso di tempo che va da 10 a 30 minuti a mezzogiorno. I valori dell’indice vengono così classificati:

  • bassi: 1-2;
  • moderati: 3-4;
  • alti: 5-6;
  • molto alti: 7-8;
  • estremi: =9.

In Europa l’indice estivo non supera 8, vicino all’equatore i valori possono raggiungere 20.

Effetti avversi

  • Eritema solare;
  • l’esposizione degli occhi può risultare un una cheratite acuta e, a lungo andare, allo sviluppo di Cataratta;
  • effetti a lungo termine sulla pelle: invecchiamento precoce della pelle, carcinomi e melanomi;
  • reazioni fototossiche.

Qualche regola

  1. Evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde della giornata;
  2. indossare abiti che coprano anche braccia e gambe;
  3. utilizzare creme protettive con fattore di protezione almeno 15+ sulle zone non coperte da abiti e rimetterle una volta usciti dall’acqua;
  4. utilizzare occhiali da sole dal design avvolgente;
  5. accertarsi che i farmaci assunti non siano fotosensibilizzanti;
  6. evitare l’esposizione al sole una volta che è avvenuta la reazione al sole;
  7. chi fa snorkeling deve indossare una maglietta.
05/07/2018
31/07/2013
TAG: Abbronzatura | Dermatologia e venereologia | Estate | Pelle | Prevenzione | Bambini | Adolescenti | Giovani | Adulti | Anziani