Fascicolo sanitario elettronico (Fse): entro la fine del mese di giugno tutte le regioni italiane e le Province Autonome dovranno aver preparato il piano per mettere in pratica la gestione elettronica dei documenti sanitari dei cittadini. La scadenza affinché tutto diventi realtà è il 30 giugno del 2015.

Le indicazioni per mettere in atto questa rivoluzione digitale sono contenute nelle Linee guida per la predisposizione dei progetti regionali pubblicate lo scorso marzo, ma al di là delle direttive di base alcune regioni sono più avanti di altre ed hanno personalizzato la loro proposta digitale invogliando i cittadini a fare un grande utilizzo del fascicolo sanitario elettronico.

È ciò che sta accadendo in Emilia-Romagna, Lombardia, Trentino, Toscana, Veneto, Sardegna dove non solo il Fse si è già diffuso ma è diventato uno strumento prezioso per stimolare il cittadino ad essere parte attiva nel suo processo di cura.

Quello del Trentino è un esempio di eccellenza in tal senso. Nella Regione, grazie all’attivazione di un sito Internet dedicato, l’adesione al Fse ha toccato quota 93% e questo risultato è stato reso possibile grazie alla possibilità offerta agli utenti di inserire in un proprio taccuino sanitario personale dati anagrafici, documenti sanitari, diario degli appuntamenti importanti e date per le visite mediche.

Insomma, nella prospettiva di cambiare in modo profondo la natura stessa del rapporto tra medico e paziente e di coinvolgere in maniera diretta il cittadino nel suo percorso diagnostico e terapeutico, il Fascicolo Sanitario Elettronico trentino consente di avere accesso alla documentazione clinica, di creare un vero e proprio diario della salute, di avere un canale di comunicazione con il medico e le strutture sanitarie, nonché di pagare le prestazioni e i ticket online e consultare le ricette.

Non solo, secondo i dati presentati in occasione di un convegno organizzato dalla Fondazione Bruno Kessler a Trento, quasi tutti i medici di famiglia sono stati direttamente coinvolti nel progetto con 482mila ricette elettroniche, circa 250mila referti visualizzati e circa 600mila accessi alla home page.