Apparire al meglio in un giorno speciale: tutte le spose cercano di valorizzare la propria immagine senza escludere trattamenti fantasiosi e audaci che fanno lievitare inesorabilmente il budget delle nozze.

Dagli Stati Uniti una nuova tendenza per realizzare un vero matrimonio da favola: l’intervento di chirurgia plastica o il trattamento estetico che gli sposi, per l’occasione, decidono di regalarsi realizzando probabilmente il sogno di una vita. Oppure, molto più pratico anche se di dubbio gusto, il trattamento estetico rientra nella lista di nozze, insieme al viaggio, all’arredamento, agli accessori per la cucina.

Fermo restando che bisogna calcolare bene i tempi per arrivare al giorno del matrimonio in perfetta forma, alcuni INTERVENTI infatti sono sicuramente invasivi e vanno affrontati con la dovuta cautela per evitare ripensamenti. In Italia tra gli interventi più richiesti dalle donne tra il 2010 e il 2011 ci sono l’aumento del seno, la liposuzione, la rinoplastica, interventi odontoiatrici, depilazione Laser, botulino e acido ialuronico, insomma interventi ormai di routine con margine di rischio relativamente basso.

E gli uomini? L’età media è più alta che in passato, le rughe e il doppio mento sono gli interventi maggiormente richiesti insieme al risollevamento delle palpebre (la blefaroplastica). Una scelta poco invasiva ma che rende splendente anche un viso non più giovanissimo è quella delle infiltrazioni di acido ialuronico. Iniettato con aghi sottilissimi all'interno della pelle dove c’è più bisogno, restituisce tono e vigore eliminando le rughe d’espressione.

I risultati sono temporanei ma proprio per questo sono più soft e si possono ripetere a distanza di qualche mese. L'acido ialuronico si usa anche per riempire parti del viso smagrite e sciupate come gli zigomi e le guance, ma anche per le labbra, il seno e i glutei. La spesa si aggira in genere sui 300-400 euro.

L'Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe) ha redatto un vademecum per la scelta del medico a cui affidarsi consigliando di diffidare dei soli messaggi pubblicitari.

Verificare le credenziali del chirurgo, la struttura, i materiali usati, farsi fare un preventivo spese ma soprattutto un buon medico deve valutare le reali motivazioni dell'intervento, deve guardare nella psiche invitando 'i promessi sposi' ad avere uno sguardo lungo che va oltre le aspettative di un giorno speciale.