Vedere è bello e la vista va protetta

vedere e bello e la vista va protetta

La vista è bella, recita lo Slogan dell’Edizione 2009 della Giornata Mondiale della Vista che si celebrerà il prossimo 8 ottobre in tutto il mondo e che in Italia è promossa dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità - IAPB Italia onlus, dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e da CBM Italia.

La vista è bella e va protetta” verrebbe da dire leggendo i dati relativi all’incidenza delle malattie oculari, spesso del tutto evitabili. Secondo i dati resi noti dall’ISTAT, in Italia si contano 362.000 ciechi e un milione e mezzo di ipovedenti; le cause sono spesso prevedibili e secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’85% della cecità nel mondo sarebbe evitabile con opportune politiche di prevenzione.

Durante la Giornata della Vista sarà possibile sottoporsi a visite oculistiche gratuite in numerose città italiane (per prenotarsi basta chiamare il numero verde 800.989889, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00).

Quest’anno particolare attenzione verrà data sulla salute della vista femminile: gli ultimi dati riferiscono che la cecità colpisce le donne con una maggiore frequenza (56,3%) rispetto agli uomini, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo dove si incontrano spesso anche difficoltà di accesso alle terapie.

Il risultato è che quando si trovano a fare i conti con problemi alla vista incontrano difficoltà di accesso alle terapie e grosse limitazioni nello svolgimento delle consuete attività quotidiane.

Tra le malattie della vista più diffuse in pole position si collocano le patologie della retina, la Cataratta e la degenerazione della macula: disturbi che progressivamente portano alla cecità ma che si possono prevenire con opportuni controlli.

Proprio alla degenerazione della Macula è stata recentemente dedicata una giornata informativa durante la quale è stato reso noto che di questo disturbo soffre un milione di italiani, 260.000 dei quali vengono colpiti dalla forma più grave della malattia.

Come riconoscere la patologia

I sintomi sono chiari e se appaiono è indispensabile rivolgersi all’oculista immediatamente: Distorsione delle immagini, perdita della visione centrale, calo della vista e la sensazione che tutto il campo visivo sia disturbato da una macchia.

La causa principale della degenerazione della macula è l’età, ma recenti ricerche sembrano aver dimostrato che una dieta ricca di antiossidanti può contribuire a proteggere la vista da questo disturbo.

La prevenzione, anche in questo caso, è l’arma più efficace per preservare la buona salute degli occhi.

Leggi anche:
Il cheratocono è una malattia degenerativa della cornea che, nel corso del tempo, potrebbe comportare gravi distorsioni visive.
Il punto di vista
Oftalmologia

Tecnologie sempre più avanzate vengono in soccorso dei pazienti ipovedenti permettendo loro una migliore qualità di vita

09/03/2017
05/10/2009
TAG: Oftalmologia | Occhi | Vista