Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Tumore del colon-retto: conoscere la malattia

Il Tumore del Colon o carcinoma del colon retto, comunemente noto come “cancro dell’intestino”, è dovuto alla proliferazione incontrollata delle cellule della mucosa che riveste le pareti interne dell’organo. E' una neoplasia molto diffusa che, fortunatamente, può essere efficacemente curata con la chirurgia, negli stadi precoci della malattia. Negli ultimi anni, infatti, se il numero di tumori è aumentato, la mortalità è per fortuna diminuita, grazie soprattutto a una migliore informazione, alla diagnosi precoce e ai continui progressi nella terapia.

La maggior parte dei tumori del colon-retto deriva dalla trasformazione maligna dei polipi, piccole escrescenze di per sé benigne, che sono il risultato della proliferazione delle cellule della Mucosa intestinale. Ma la probabilità che un polipo del colon si evolva verso una forma maligna di cancro è estremamente bassa (raramente sintomi o segni evidenti: soltanto il 5% o poco più dei polipi provocano un modesto sanguinamento che può essere rilevato con un esame delle feci.

Nella maggior parte dei casi, i polipi possono essere facilmente individuati con una semplice endoscopia, un esame non doloroso che si è rivelato ormai l’arma più efficace per la prevenzione e la diagnosi precoce del tumore del colon-retto. L’endoscopia (colonscopia) e il successivo esame istologico del materiale eventualmente prelevato durante l'esecuzione del test consentono infatti la sollecita rimozione chirurgica dei polipi di dimensioni “a rischio” e di quelli “sospetti”.
Complessivamente, i due esami associati, la ricerca del sangue occulto nelle feci e una colonscopia effettuata ogni dieci anni dopo i 50 anni di età, sono in grado di individuare tempestivamente i due terzi dei tumori.

24/11/2014
18/02/2013
TAG: Tumori