Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02/05/2016

A maggio le "Giornate europee dello scompenso cardiaco"

Rosaura Bonfardino
Scritto da:
Rosaura Bonfardino
Giornalista esperta in salute e benessere
Dall'1 all'8 maggio in 42 centri italiani si celebrano le 'Giornate Europee dello Scompenso Cardiaco', manifestazione inserita all'interno dell’European Heart Failure Awareness Day, campagna di informazione promossa dal 2010 dalla Heart Failure Association (HFA) della Società Europea di Cardiologia.

Dibattiti, incontri, open day e tante iniziative coinvolgeranno attivamente tutto il Paese con attività volte a sensibilizzare e informare sull'importanza di una diagnosi precoce.
 

Cause

Le due patologie responsabili della malattia sono essenzialmente due: l’infarto acuto del miocardio e le miocardiopatie. Queste, infatti, colpiscono le cellule miocardiche, determinando alterazioni.
 

Manifestazione

Il cuore, reso rigido dalla patologia, non riesce a pompare il sangue in modo adeguato, causando il danneggiamento dei principali organi. Ciò avviene perché il cuore non ha forza sufficiente per svuotarsi. Ciò provoca una sensazione di stanchezza, spossatezza e affaticamento. La metà dei pazienti muore entro cinque anni dalla diagnosi.
Un po' di numeriAl dato allarmante sulle lunghezza della vita dei pazienti, si aggiunge il fatto che ogni giorno lo scompenso cardiaco causa circa 500 ricoveri, per un totale di 165 mila all’anno. La degenza in media supera anche i 10 giorni, per un totale, quindi, di 1.650.000 giornate di ricovero all’anno. In Italia lo scompenso cardiaco è la prima causa di ospedalizzazione degli over 65.

Settimana europea dello scompensoIn occasione della Settimana, in tutta Italia si terranno tantissime iniziative volte a dare informazioni utili per chiarire i dubbi sullo scompenso ed effettuare visite gratuite.In particolare, AIS (Associazione Italiana Scompensati Cardiaci) con il supporto incondizionato di Novartis, Medtronic, Bayer e il patrocinio non economico dell’Università La Sapienza di Roma, promuove un programma intenso che parte dai pazienti per i pazienti.

Punti informativi con distribuzione di materiali, screening ma soprattutto un camper ambulatorio mobile che arriverà nelle maggiori città d'Italia per far conoscere l'importanza di una diagnosi tempestiva.Tra le città scelte quella di Acciaroli, dove si svolgerà un dibattito tra quattro centenari originari del Cilento e una delegazione di pazienti affetti da scompenso cardiaco.Qui, infatti, esiste un alto tasso di longevità grazie al tipo di alimentazione condotto, che è essenzialmente di tipo mediterraneo.In tutto il Bel Paese, inoltre, i pazienti colpiti da scompenso, appartenenti ai Centri AISC, diventeranno essi stessi attori per dare informazioni a tutti sulla loro stessa patologia e costituire un importante punto di confronto.Una rete che corre lungo tutto lo Stivale per affrontare insieme una malattia non sempre presa in considerazione come dovrebbe.
TAG: Malattie dell'apparato cardiovascolare | Malattie della circolazione | Prevenzione | Eventi salute | Apparato circolatorio | Cuore
Rosaura Bonfardino
Scritto da:
Rosaura Bonfardino
Giornalista esperta in salute e benessere