Roma, 5 nov. (Adnkronos Salute) - La popolarità dello yoga non sembra tramontare: in tutte le sue declinazioni, è fra le attività sportive più gettonate. E questo significa che c'è necessità di sempre più insegnanti di questa disciplina. Ma c'è qualcosa che potrebbe frenare gli entusiasmi dei cultori dello yoga: Benoy Matthews, un importante fisioterapista del Regno Unito, in un'intervista alla Bbc news ha avvertito: riceve un numero crescente di insegnanti con gravi problemi all'anca - molti dei quali richiedono un intervento chirurgico - perché spingono troppo in là il loro corpo.
Matthews, specializzato in riabilitazione di anca e ginocchio e membro della Chartered Society of Physiotherapists, afferma di vedere da quattro a cinque insegnanti di yoga al mese. Il loro problema risiede nel fatto che spingono ripetutamente i loro corpi in posizioni che la fisiologia umana non prevede. Circa la metà di questi pazienti hanno semplicemente bisogno di consigli su come tenere sotto controllo le posizioni yoga, in modo da non stressare troppo le articolazioni.
Ma quelli con problemi più avanzati hanno bisogno di cure mediche e interventi chirurgici, compreso l'inserimento di protesi totali d'anca. "Se c'è una sensazione di pizzicore o blocco all'inguine, non si dovrebbe ignorare. Bisognerebbe conoscere i propri limiti", dice Matthews.