06/10/2016

Stati vegetativi: una giornata per sensibilizzare

stati vegetativi una giornata per sensibilizzare
GoSalute
Scritto da:
GoSalute

Domani, venerdì 7 ottobre, si celebrerà la 2a Giornata Europea dei risvegli, promossa dall’associazione Gli Amici di Luca, che coinvolgerà diversi Paesi europei: Italia, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Portogallo e Spagna.
Testimonial d'eccezione Alessandro Bergonzoni; l’attore, scrittore e artista bolognese è anche protagonista dello spot patrocinato da Pubblicità Progresso e trasmesso in televisione e nei cinema: “sappiamo parlare molte lingue, ma sappiamo tradurre quei lunghi silenzi? Leggere, tradurre o capire? E allora traduciamoli – recita Bergonzoni –. Prendiamoci cura degli esseri particolari, per tradurre il coma in come”. 

La lettera del presidente del Parlamento UE

A proposito dell’iniziativa è da segnalare la vicinanza del Parlamento europeo che, anche quest’anno, ha concesso il proprio Alto Patrocinio con tanto di lettera del presidente Martin Schulz a Maria Vaccari, presidente dell’associazione Gli amici di Luca.
Nella lettera si legge sia l’apprezzamento per l’iniziativa che assiste “l’integrazione di persone vulnerabili” così da aiutarle a “condurre una vita dignitosa” sia un plauso alla “dedizione e alla perseveranza” con cui l’organizzazione degli Amici di Luca e altre dell’UE assistono “le persone che hanno subito traumi cerebrali o si sono risvegliate dal coma, nella riabilitazione e nel reinserimento nella società”.

“La varietà di eventi - continua la lettera di Schulz - che caratterizza la Seconda Giornata Europea dei Risvegli – tra cui attività sportive e rappresentazioni teatrali – e il fatto che tra i partecipanti si annoverino ex pazienti affetti da disturbi dello stato di coscienza insieme ad esperti, ricercatori ed esponenti del mondo accademico sottolinea l’importanza di una riabilitazione varia, personalizzata e continua e dà speranza e motivazione alle persone coinvolte”.

Gli obiettivi della giornata

Scopo della giornata, quindi, è sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni sul tema della persona con grave disabilità che necessita di interventi e servizi di assistenza che gli permettano una vita il più possibile indipendente e un reinserimento nella società. Inoltre, l'evento vuole aprire un confronto aperto e costante sulla tematica tra i Paesi aderenti e allargare il numero degli Enti e dei Paesi coinvolti.

Oltre al citato patrocinio del Parlamento Europeo, l’iniziativa ha anche l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, insieme a quelli della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute, dell’Anci, della Regione Emilia Romagna, del Comune di Bologna, dell'Azienda Usl di Bologna, dell’Università degli Studi di Bologna, della Rete Italiana Città Sane, della Croce Rossa Italiana, dell'Avis, del Csi Centro Sportivo Italiano e di tanti altri.

Come si apprende, poi, dal sito ufficiale dell’associazione Amici di Luca, la seconda Giornata Europea dei Risvegli, che, come lo scorso anno, si svolgerà attraverso azioni congiunte anche via web tra i paesi aderenti, assume una particolare rilevanza sottolineando il progetto della Casa dei Risvegli Luca De Nigris, che si trova a Bologna, attraverso temi sociali, uniti a quelli clinici della ricerca e dell’alleanza terapeutica tra professionisti della sanità, operatori non sanitari, familiari e volontari.

In particolare si approfondirà: la convivenza con la malattia, la gestione dei pazienti, il sostegno alle famiglie e la condivisione con loro di un ruolo sempre più attivo e consapevole nel percorso riabilitativo dei loro cari.
Per info sulla Giornata è possibile visitare il sito www.amicidiluca.it o chiamare il numero 051.6494570

Leggi anche:
Si chiamano caregivers e sono sottoposti ad un forte stress: sono gli angeli che si prendono cura di familiari colpiti da malattie croniche.
TAG: Anestesia rianimazione e terapia intensiva | Eventi salute | Medicina fisica e riabilitativa | Terapie
GoSalute
Scritto da:
GoSalute