16/04/2018

Giornata Nazionale della Salute della Donna

giornata nazionale della salute della donna
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche

La Giornata Nazionale della Salute della Donna è alla sua terza edizione e si propone come faro per la salvaguardia della salute "rosa" attraverso iniziative di sensibilizzazione e prevenzione organizzate dalle principali istituzioni, associazioni, società scientifiche, che si occupano di promozione della salute della donna.

Quest'anno un open week  di cinque giorni che va dal 16 al 20 aprile dedicati interamente alle donne con l'obiettivo di promuovere l'informazione, la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili; a tal proposito sono previsti una serie di approfondimenti su senologia, neurofisiologia, psicologia, fisioterapia riabilitativa e alimentazione nelle donne con tumore al seno.

Giornata Nazionale della Salute della Donna: il programma

In occasione della 3a Giornata Nazionale della Salute della Donna, Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, dedica la settimana dal 16 al 22 aprile alle donne con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili: attraverso gli ospedali del Network Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa, saranno offerti gratuitamente alle donne servizi clinici, diagnostici e informativi nell’ambito di diverse aree specialistiche (diabetologia, geriatria, solo per citarne qualcuno).

Il 21 aprile a Roma, poi, il Ministero della Salute aprirà le porte alla popolazione: presso la sede di Viale Giorgio Ribotta, 5, sarà allestito sin dalle ore 9.30 della mattina, e fino alle 17.00, il Villaggio della Salute della Donna dove professionisti di Società scientifiche, Associazioni, Federazioni, Università offriranno screening gratuiti, consulenze alla cittadinanza, materiali informativi.

Dalle 10:00, poi parallelamente alle attività che si svolgeranno nel Villaggio, sono previsti diversi tavoli di lavoro sulla violenza sulle donne, i disturbi dell’alimentazione, la prevenzione e gli stili di vita, presenziate da esperti del settore con il dichiarato intento di fornire tutte le informazioni necessarie a favore del benessere psicofico della donna.

Gli esiti e le proposte che scaturiranno dalla discussione saranno presentati nella stessa mattinata in una Tavola rotonda conclusiva, con testimonianze e video di saluto di madrine presenti alle precedenti edizioni della Giornata.

I dettagli delle iniziative in occasione della Giornata

 Qui le iniziative nel dettaglio: 

  • 16 aprile, dalle 8.30 alle 13.30 presso l’ambulatorio di Neurofisiologia
    Elettromiografie: valutazione della neurotossicità da chemioterapia.
  • 16 e 18 aprile, dalle 8.00 alle 14.00 presso la Senologia
    Visite di patologia mammaria ed eventuali approfondimenti diagnostici.
  • 18 aprile, dalle 12.00 alle 13.00 incontro aperto ai cittadini
    domande & risposte con gli esperti su: Alimentazione ed effetti collaterali nelle pazienti affette da tumore al seno.
    Centro Congressi Multimediale IFO Sala C.
  • 19 aprile dalle 9.00 alle 13.00 presso l’ambulatorio di Psichiatria
    Visite e colloqui informali per la prevenzione della depressione nelle donne
    (prenota allo 06 5266 2055 o scrivendo a tonino.cantelmi@ifo.gov.it)
  • 20 aprile alle 9.00, alle 10.00 e alle 11.00 presso il Centro Congressi Multimediale IFO
    Pillole di fisioterapia per pazienti mastectomizzate.
    3 sedute da 30 minuti ciascuna.
    Iniziativa aperta ai cittadini senza prenotazione.

Per approfondire guarda anche: “Pap Test: quando farlo la prima volta?ˮ

Leggi anche:
L'autoesame del seno serve a prevenire il cancro mammario e consiste nell'osservazione e nella autopalpazione.
TAG: Adulti | BMI - Grave magrezza | BMI - Sottopeso | BMI - Sovrappeso | Disturbi dell'umore | Endocrinologia e malattie del ricambio | Eventi salute | Geriatria | Ginecologia e ostetricia | Giovani | Medicina fisica e riabilitativa | Neurologia | Psicologia | Salute femminile | Scienza dell'alimentazione | Tumori
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche