17/12/2015

Governare un Paese accorcia la durata della vita

governare un paese accorcia la durata della vita
Health & News
Scritto da:
Health & News

Stanchezza e pressione sui volti dei capi di governo 

Essere il leader di una nazione ha certamente molti svantaggi che derivano soprattutto dal carico di responsabilità che la leadership comporta e uno studio condotto dalla Harvard Medical School e pubblicato sul Bmj suggerisce anche che essere a capo di un Paese accelera il processo di invecchiamento (stanchezza e pressione si manifestano molto presto sul volto dei capi di governo): alla fine si vive due anni e mezzo in meno rispetto alla media.
Leggi anche:
Stress a lavoro per nove milioni di italiani
Lo stress è indubbiamente uno dei grandi mali del secolo. Un male che colpisce la sfera emotiva, psichica e fisica e ha ripercussioni su molti aspetti della vita di una persona, soprattutto se si manifesta sul luogo di lavoro.
 

Lo stress riduce l'aspettativa di vita

L'ipotesi ventilata da studi precedenti, condotti, ad esempio, su presidenti statunitensi, avevano suggerito che i leader vivessero più a lungo, perché godevano di uno status economico e sociale più elevato. Ma in realtà, spiegano Anupam Jena e Andrew Olenski, le cose non stanno affatto in questo modo e le ricerche condotte fino ad ora si sono concentrate su un campione troppo piccolo di leader e politici.
La conclusione è che “lo stress del governare può accelerare la morte in modo rilevante".
TAG: Psicologia | Salute mentale | Igiene e medicina preventiva
Health & News
Scritto da:
Health & News