06/10/2015

Il premio Nobel per la Medicina agli scienziati che studiano le malattie parassitarie

il premio nobel per la medicina agli scienziati che studiano le malattie parassitarie
Health & News
Scritto da:
Health & News
Il premio Nobel per la Medicina e la fisiologia 2015 è stato assegnato a William C. Campbell, Satoshi Omura e Youyou per loro scoperte nelle terapie contro la malattia e le infezioni provocate dai parassiti.
A conferire il prestigioso riconoscimento è stato, come ogni anno, Karolinska Institutet di Stoccolma.

Chi sono i tre scienziati che hanno vinto il premio?
William Campbell, irlandese, e Satoshi Omura, giapponese, sono stati premiati per le loro ricerche  sulle malattie causate da parassiti per le quali hanno messo a punto delle nuove terapie. Ancora oggi queste patologie provocano migliaia di morti soprattutto nelle aree più povere del mondo. Il nuovo farmaco scoperto dai due studiosi, l'ivermectina, è riuscito a ridurre significativamente l’Incidenza della cecità fluviale e della filarasi linfatica. Malattie che nel nostro Paese, così come in Europa o in Nordamerica, possono essere sconosciute ma che in alcune zone del pianeta rappresentano un serio problema di salute pubblica. Il farmaco ha dimostrato di riuscire a contenere anche molte altre patologie causate da parassiti.

Youyou Tu, di nazionalità cinese, ha invece messo a punto l'artemisinina, derivato dall’Artemisia annua, un farmaco che è riuscito a ridurre il tasso di mortalità tra i pazienti colpiti dalla Malaria, la malattia provocata da un preciso tipo di zanzara che provoca 450mila decessi ogni anno. Interessante il processo che ha portato la studiosa cinese a questo importante traguardo. Studiando la medicina fitoterapica tradizionale e l’antica letteratura cinese la ricercatrice scoprì che un estratto attivo dell’Artemisia Annua poteva essere efficace contro i parassiti della malattia. Oggi l’artemisina è usata in molte parti del mondo e riduce la mortalità del 20% negli adulti e del 30% nei bambini.

Fonte:
Adnkronos.com
TAG: Malattie infettive | Infezioni | Microbiologia e virologia | Virus
Health & News
Scritto da:
Health & News