09/12/2015

Melanoma: i sorprendenti risultati dell'immunoterapia

melanoma i sorprendenti risultati dell immunoterapia
Health & News
Scritto da:
Health & News

Il presente e il futuro della cura contro numerosi tumori 

Contro il melanoma, l'immunoterapia sta dando ottimi e promettenti risultati.
Come ha recentemente spiegato Paolo Ascierto, direttore dell’Unità di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto “Pascale” di Napoli e presidente della Fondazione Melanoma, i risultati dello studio Checkmate 066 mostrano che il 70,7% dei pazienti che sono stati trattati con il nivolumab, la nuova molecola immuno-oncologica, è vivo a un anno e il 57,7% a due anni.
Non solo, l'effetto della molecola sembra essere durevole nel tempo: dopo un anno il 44,2% dei pazienti affetti da melanoma è libero da progressione e a 24 mesi la percentuale è del 39,2%.
Un risultato davvero straordinario che supera ogni aspettativa. Prima dell'avvento di questi nuovi farmaci la sopravvivenza non superava i sei mesi e c'era un tasso di mortalità a un anno pari al 75%.
L'obiettivo è quello di riuscire a cronicizzare la malattia nel 40% dei pazienti, un risultato ottenuto oggi nel  20% dei soggetti.
Leggi anche:
Il rischio di melanoma si calcola contando i nei sul braccio
Esisterebbe una correlazione tra il numero di nei sul braccio destro e il rischio di ammalarsi di melanoma: questa la conclusione di uno studio inglese condotto su circa 3600 gemelli di sesso femminile, pubblicato sul British Journal of Dermatology.
 

Una molecola utile anche per il trattamento dei tumori ai polmoni e al rene

La stessa molecola ha mostrato di essere efficace anche per il trattamento dei tumori ai polmoni e al rene. Nel primo caso, ad esempio, il 38% dei pazienti con adenocarcinoma è vivo a 18 mesi e il 20% dei pazienti con la forma non a piccole cellule squamosa metastatica è vivo a 3 anni.

Per approfondire guarda anche: "Melanoma"
 
TAG: Oncologia | Tumori | Pelle
Health & News
Scritto da:
Health & News