18/12/2015

Tre strategie per concedersi il panettone a Natale senza sensi di colpa

tre strategie per concedersi il panettone a natale senza sensi di colpa
Health & News
Scritto da:
Health & News
Si calcola che il pranzo di Natale regali circa 900-1100 calorie e di certo non aiuta fare un'abbuffata di dolci e panettoni dopo il pranzo. Ma si può riuscire a mettere in atto qualche stratagemma per godersi il panettone a Natale, l'importante è ridurre l'apporto di calorie durante il pasto tagliando una serie di alimenti che non fanno la differenza a tavola.

A spiegarlo è la nutrizionista Sara Farnetti: se si eliminasse frutta fresca ed essiccata, patate e pane si risparmierebbero ben 450 calorie e ci si potrebbe concedere il dolce di Natale in pace con se stessi.
In generale, comunque, l'esperta raccomanda di non inserire il dolce a fine pasto, ma la tentazione è forte, soprattutto nei giorni di festa quando il pranzo diventa occasione di convivialità e condivisione.
Leggi anche:
Abbuffate natalizie: italiani a metà classifica
Gli allergologi elencano i tre alimenti da cui tenersi a distanza se si soffre di un'allergia alimentare.

Alcuni suggerimenti 

E quindi ecco tre strategie per mangiare il panettone senza sensi di colpa:
  • limitare il consumo di alcol concedendosi un solo bicchiere di vino
  • eliminare le tre P, cioè pasta, patate e pane
  • eliminare, dal 23 al 26 dicembre, frutta fresca e disidratata. 
“È vero che si sta facendo una rinuncia, ma si tratta di cibi che si trovano tutto l'anno", spiega la nutrizionista. 
TAG: Scienza dell'alimentazione | Dieta | Nutrizione
Health & News
Scritto da:
Health & News