Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

23/01/2015

Un mese senza alcol e la salute del fegato migliora

Dopo gli eccessi della stagione natalizia, sembra che siano in molti quelli che decidano di 'rimanere a secco' durante il mese di gennaio. Stando infatti ai dati raccolti da Newsweek, in questo mese le vendite di alcolici crollano.

Ma smettere di bere per un mese ha davvero degli effetti importanti sulla nostra salute? Sembrerebbe di sì: anche solo un mese senza alcol migliora la nostra funzionalità epatica. A dimostrarlo i test a cui si è sottoposto parte del personale del New Scientist (14 persone) in collaborazione con l’Institute for Liver and Digestive Health dell’University College London Medical School.

Hanno risposto a questionari sulle abitudini relative al bere, hanno eseguito ecografie per misurare la quantità di grasso nel fegato e si sono sottoposti al prelievo di campioni di Sangue così che potessero essere analizzati i livelli di sostanze chimiche metaboliche connesse con il fegato. Per cinque settimane 10 di queste persone - tutti "bevitori normali", secondo quanto loro stessi hanno riportato - non hanno bevuto alcun tipo di alcolico, mentre in quattro hanno continuato a bere secondo le loro consuete abitudini. Ebbene, ripetuti tutti i test fatti un mese prima, è emerso che il livello di fegato grasso del personale che si era astenuto dal bere era sceso in media del 15% e quasi il 20% in alcuni individui.

Ed è noto che l'accumulo di grasso sul fegato è l’anticamera di molti danni al fegato comprese fibrosi e cirrosi. Inoltre in quanti si erano astenuti dal bere, anche i livelli di glucosio erano scesi in media del 23% (e lo squilibrio di glucosio nel Sangue è un sintomo caratteristico del Diabete di tipo 2) e si era arrivati a perdere fino ad un chilo e mezzo di peso.

Migliorati anche colesterolemia (livelli scesi quasi del 5%), qualità del sonno e capacità di concentrazione. Purtroppo non è noto quanto perdureranno questi effetti benefici ma il test lasci ampio spazio di prosecuzione.

TAG: Gastroenterologia | Fegato | Medicina interna