Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14/10/2016

È ad ottobre la giornata simbolo della salute del seno

e ad ottobre la giornata simbolo della salute del seno
Floriana Arminante
Scritto da:
Floriana Arminante
Web Copywriter

Ottobre è il mese rosa della prevenzione del tumore al seno, una malattia che solo in Italia colpisce 1 donna su 9, facendo registare oltre 48 mila nuovi casi all'anno. L'appuntamento rappresenta un'ottima occasione per fare informazione e sensibilizzare sul tema.

Tante le iniziative previste nel nostro Paese: come ogni anno, ad esempio, si celebrerà il 15 ottobre il Breast Health Day, la giornata simbolo della salute del seno promossa da Europa Donna, il movimento di advocacy che rappresenta le donne con tumore al seno e ne difende in diritti. Lo scopo è quello di diffondere informazioni riguardanti la salute del seno e di aumentare la consapevolezza della prevenzione e della diagnosi precoce della malattia tra le donne e le ragazze di tutto il mondo.

Europa Donna quest'anno sarà a Catanzaro, presso l’Università della Magna Graecia: un incontro pubblico tra rappresentanti delle Istituzioni Regionali, della Comunità scientifica e delle Associazioni di Volontariato appartenenti al Movimento di Europa Donna per fare il punto della situazione sullo screening senologico in Calabria. 
La scelta della Calabria per l'edizione 2016 non è una casualità. Si tratta, infatti, della penultima regione in Italia per partecipazione allo screening mammografico: solo il 28% delle donne sopra i 50 anni vi si sottopone regolarmente. L'iniziativa, quindi, si propone di colmare le disparità geografiche che purtroppo ancora esistono in tema di prevenzione.

In molte Regioni del Sud, infatti, le percentuali di chiamata e di adesione allo screening mammografico restano a livelli molto bassi. È il caso della Campania, che registra il 21% delle adesioni, della Calabria, con il 28%, e della Sicilia, con il 34%. Dati allarmanti se si considera che, invece, sottoporsi a test per l'anticipazione diagnostica tra i 50 e i 69 anni può ridurre del 40% il rischio di morire per un cancro al seno.


Per approfondire guarda anche: “Il tumore al seno“

 


Merita particolare interesse anche l'iniziativa nata dalla collaborazione tra Victoria, la piattaforma creata da P&G per le donne dai 50 anni in su, e Susan G. Komen Italia, organizzazione senza scopo di lucro che opera dal 2000 nella lotta ai tumori del seno. Il sodalizio, che culminerà a maggio 2017 con la Race for the Cure di Roma, intende sensibilizzare le donne dai 50 anni in su sull’importanza della diagnosi precoce dei tumori della mammella. Sabato 14 e domenica 15 ottobre saranno disponibili consulti medici e prestazioni specialistiche gratuite, stage di approfondimento di discipline sportive e attività dedicate a benessere e solidarietà. 
Testimonial d'eccezione l'attrice Maria Grazia Cucinotta, da sempre impegnata in prima linea a sostenere il diritto alla salute.

"Le donne Victoria sono per lo più donne che col passare degli anni hanno guadagnato molto: sicurezza, equilibrio, rispetto e cura di se stesse" ha commentato Barbara Del Neri, Direttore Marketing Brand Operations di P&G. "Sono donne che sanno bene come il benessere nasca dall’impegno personale, uno stile di vita sano ed una corretta prevenzione".
 

 

Leggi anche:
È fondamentale continuare a svolgere una regolare attività fisica anche durante i trattamenti chemioterapici per il tumore al seno.
TAG: Eventi salute | Oncologia | Prevenzione | Salute femminile | Senologia | Tumori
Floriana Arminante
Scritto da:
Floriana Arminante
Web Copywriter