Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Ayurveda, la medicina tradizionale dell'India

ayurveda la medicina tradizionale dell india
GoSalute
Scritto da:
GoSalute
L’Ayurveda è la medicina tradizionale dell’India, utilizzata fin dall’antichità e ancora oggi diffusa più di quella occidentale. Negli Stati Uniti, la pratica dell'ayurveda è consentita nell’ambito dell’esercizio delle terapie complementari.

Non esiste alcuna prova scientifica sull’efficacia dei trattamenti ayurvedici per la cura delle malattie. Inoltre, diversi studi targati USA hanno mostrato che circa il 20% dei rimedi farmaceutici ayurvedici prodotti negli Stati Uniti e in India contentono metalli pesanti come piombo, mercurio, arsenico a un livello tossico per l’uomo.
 

Cenni storici sull'Ayurveda

Il termine Ayurveda potrebbe essere tradotto in italiano con le parole conoscenza della vita. È, infatti, composto da ayur, derivante dal sanscrito ayus, che significa durata della vita o longevità, e veda, ovvero conoscenza rivelata.

Questa filosofia si sviluppò circa 5.000 anni fa nella valle dell’Indo e fu parte integrante delle pratiche spirituali trasmesse nel passare dei secoli sottoforma di canti e versi da maestro a discepolo.
Alla base dell’Ayurveda c’è la necessità di avere un corpo e una mente sana per accedere alla vita spirituale, così come la teoria psicosomatica, secondo la quale la mente è in grado di creare disturbi e malattie fisiche e viceversa.

I primi trattati scritti sull’Ayurveda risalgono al 700 - 1.200 a.C. e il più noto è quello di Charaka, filosofo e medico indiano.
Un secolo dopo, invece, fu scritto da Sushruta, medico e chirurgo, un testo enciclopedico che oggi è ritenuto il più antico e importante compendio di chirurgia.
In esso si legge che “l’individuo sano è colui che ha umori, il fuoco digestivo, i componenti tissutali e le funzioni escretorie ognuno in buon equilibrio, e che ha lo spirito, i sensi e la mente sempre compiaciuti".

Attualmente in India ci sono più di 300 college dove si studia l’Ayurveda e quattro grandi Campus Universitari dove questo antico sistema medico è lo studio principale.
 

Le 8 branche dell'Ayurveda

L’Ayurveda è costituita da 8 branche:
  1. medicina interna (Kayachikitsa);
  2. chirurgia (Shalvatantra);
  3. oftalmotorinolafingoiatria (Shalakia tantra);
  4. pediatria (Kaumabarabhritya);
  5. tossicologia (Gadatantra);
  6. psichiatria (Bhutavidya),
  7. scienza del Ringiovanimento (Ramayana);
  8. scienza degli Afrodisiaci (Vajikarana).
 

Gli scopi e le cure dell'Ayurveda

L’Ayurveda si prefigge 4 scopi fondamentali:
  1. prevenire le malattie;
  2. curare la salute;
  3. mantenere la salute;
  4. promuovere la longevità.
Per quanto riguarda le tecniche di cura, invece, sono varie e comprendono azioni volte al riequilibrio sia del corpo che della mente e delle loro relazioni con l’ambiente.

In sintesi, però, possono essere individuati i seguenti trattamenti:
  • nutrizione;
  • utilizzo di piante medicinali; 
  • trattamenti fisici esterni quali massaggi (abyangam) effettuati con oli e tecniche particolari; 
  • terapie disintossicanti (panchakarma); 
  • tecniche di purificazione e asana yoga


Per approfondire guarda anche: “Medicina complementare e alternativa (CAM)“
 
Leggi anche:
Un trattamento indicato in diverse patologie e disturbi, l'Agopuntura si basa sulla Medicina Tradizionale Cinese ed è riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.
30/08/2016
29/08/2016
TAG: Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) | Benessere psicofisico
GoSalute
Scritto da:
GoSalute