Tra i rimedi della nonna per placare tosse e raffreddore ci sono certamente i suffumigi. Una soluzione semplice, che allevia in pochi gesti i sintomi più classici dei malanni di stagione. Antenata di inalazioni e aromaterapia, questa pratica antica si è un po’ persa nel tempo, in favore di più immediati e tascabili spray per la gola o pastiglie anti-bruciore.

Suffumigi contro tosse e raffreddore

Si possono sfruttare i benefici del vapore per liberare le vie respiratorie, quando la gola è in fiamme e il naso è chiuso, la testa duole e il raffreddore e l’influenza si fanno sentire. Basta procurarsi una pentola in cui far scaldare dell’acqua. Quando sarà fumante, stando ben attenti a non scottarsi, si può versare l’acqua bollente in una bacinella e avvicinarvi la testa, coperta con un asciugamano, per far convogliare i vapori verso le narici e liberare i bronchi. Un quarto d’ora di vapori donerà un sollievo immediato e anche la pelle, liberata dalle impurità, acquisterà freschezza e luminosità.

In farmacia sono in vendita anche delle speciali compresse per fare i suffumigi. Per chi preferisce i rimedi completamente naturali, invece, all’acqua calda fumante è possibile aggiungere piante officinali ed erbe aromatiche, per potenziarne gli effetti.

Suffumigi con eucalipto e menta per alleviare il mal di gola

Eucalipto e menta sono i due alleati della gola in caso di infiammazione e bruciore. Ok alle caramelle balsamiche, queste due erbe sono ingredienti preziosi anche quando aggiunti, con le foglie fresche o sotto forma di olio essenziale, nell’acqua calda del suffumigio che sprigionerà così un aroma molto intenso, utile in caso di tosse e raffreddore.

Suffumigi con bicarbonato per liberare il naso

Il bicarbonato è un ottimo rimedio per proteggere la mucosa nasale e liberare le vie aeree congestionate durante la fumigazione. Due cucchiai aggiunti all’acqua bollente aiutano il naso e svolgono un’azione antibatterica. L’effetto del bicarbonato si può potenziare con l’aggiunta di due gocce di olio essenziale, come il pino o la lavanda.

Suffumigi con il timo per sedare la tosse e disinfettare il cavo orale

Il timo è un rimedio potente contro le infiammazioni. Perfetto anche aggiunto all’acqua del bagno caldo nella vasca quando ci si sente spossati a causa dei malanni di stagione. Nei suffumigi il timo aiuta a calmare la tosse, disinfettare l’aria e il cavo orale. Si può utilizzare sia la pianta essiccata e immersa nell’acqua calda sia l’olio essenziale, ad effetto mucolitico ed espettorante (in particolare per la tosse secca), che va però usato con cautela.

Il timo disinfetta anche l’ambiente e lo rende ostile alla proliferazione dei batteri. È importante, però, nel caso in cui si utilizzi l’olio essenziale della pianta, mantenere gli occhi chiusi durante la fumigazione per proteggerli da eventuali effetti irritanti e di respirare i vapori sia attraverso il naso sia attraverso la bocca per beneficiare al massimo degli effetti balsamici.

Per approfondire guarda anche: “Influenza”

Leggi anche:
Lo zinco è un alleato del nostro organismo in caso di influenza ma migliora la vista rinforza la memoria e rallenta l’invecchiamento cellulare. Scopri tutti i suoi benefici.