Sesso durante il ciclo mestruale: tabù e pregiudizi da sfatare

sesso durante il ciclo mestruale tabu e pregiudizi da sfatare
Rosaura Bonfardino
Scritto da:
Rosaura Bonfardino
Giornalista esperta in salute e benessere

Quante volte vi sarà capitato di sentir dire che fare sesso durante il ciclo mestruale è pericoloso o addirittura una pratica poco igienica? Niente di più sbagliato. 'Quei giorni', infatti, fanno parte della vita di una donna come tutti gli altri. Se si riescono, dunque, a superare certi tabù e se entrambi i partner sono d'accordo, avere un rapporto sessuale è possibile dal primo fino all'ultimo giorno delle mestruazioni. Anzi, c'è di più. Durante il ciclo è possibile avvertire delle sensazioni ancora più intense del solito. Provare per credere.

Durante il ciclo, il sangue e il tessuto che si stacca dalle pareti dell’utero fuoriescono dall’apertura situata sulla cervice. Non si tratta, dunque, di nulla di pericoloso, nè per l'uomo nè la donna. Nessun rischio di infezioni o irritazioni se si riesce a non essere 'schizzinosi'. Per farlo e godere a pieno di questa sensazione di piacevolezza è, però, possibile prestare qualche piccola attenzione in più del solito.

Leggenda Metropolitana da sfatare 

Prima di darvi qualche consiglio è bene sfatare una leggenda metropolitana, ovvero l'idea secondo cui durante il ciclo sia impossibile restare incinta. Sulla base di questa convinzione, molti si lasciano andare a rapporti completi, non consapevoli che il rischio di ritrovarsi col pancione sussiste anche in quei giorni. Gli spermatozoi, infatti, possono sopravvivere fino una settimana nell’utero e, nel caso di una ovulazione anticipata, provocare una fecondazione e, dunque, una gravidanza indesiderata. Il consiglio, per chi non usa la pillola anticoncezionale, è dunque quello di utilizzare il preservativo anche durante il ciclo. Questo è importante soprattutto nel caso di rapporti occasionali, perché - ovviamente - sono uguale anche i rischi di contrarre delle malattie sessualmente trasmissibili.

Leggi anche:
È luogo comune pensare che fare sesso in gravidanza sia pericoloso per la salute del bambino. In realtà non esistono controindicazioni.

Eliminare i tamponi

Un'altra raccomandazione, per chi si lascia andare al desiderio, è quella di ricordarsi di eliminare i tamponi perché una dimenticanza di questo genere potrebbe avere effetti veramente gravi: c'è il pericolo anche di uno shock tossico, che potrebbe anche essere mortale.

Consigli

Procediamo con i nostri consigli. In primis, se non avete tabù a riguardo ma avete solo paura di sporcare il materasso o le lenzuola, potete mettere sotto di voi o di fianco delle asciugamani. Per diminuire il flusso del sangue è consigliabile mettere in pratica la posizione del missionario. Attenzione, inoltre a evitare una penetrazione eccessivamente profonda perché la cervice in quel periodo può essere più in basso e per questo provocare dolore.
Pensate che sia impossibile farlo sotto la doccia in quei giorni? Assolutamente falso. Anzi, sotto in quel caso il flusso sembrerà anche meno evidente. Se amate, invece, particolarmente i preliminari, niente paura: 'con voi' avrete già un lubrificante naturale che vi permetterà di stuzzicare la fantasia senza farvi male. Evitare, inoltre, di indossare delle coppette regolari durante la penetrazione, preferibile invece quelle in silicone. In particolari le cosiddette 'softcup' sono specificatamente progettate per essere usate durante il rapporto. Hanno la forma di un diagramma e sono molto flessibili e disponibili presso la maggior parte delle farmacie. Una bella innovazione per le donne ma che al momento è solo un prototipo da testare è invece Flex, una sorta di tampone in grado di impedire al sangue di defluire in modo temporaneo. Ideato dalla Flex Company, esso si adatta alla conformazione fisica di qualsiasi donna, è ipoallergenico e può essere utilizzato per ben 12 ore. Ma per provarlo bisogna ancora aspettare che entri ufficialmente nel mercato. E se ancora non siete convinti e convinte ecco un ultimo consiglio: non tutti sono favorevoli ad avere dei rapporti sessuali durante il ciclo. Per questo motivo è bene parlarne prima con il proprio partner per evitare imbarazzo o situazioni spiacevoli sul momento. Tutto il resto verrà da sé. E se non verrà, il mese è lungo...

Leggi anche:
I maschi dei mammiferi hanno in comune la presenza del pene. Ma, oltre alle dimensioni, c’è un’altra differenziazione da fare: la presenza o meno di un osso


Per approfondire guarda anche “Ciclo mestruale doloroso“

06/07/2017
13/05/2016
Salute femminile Salute maschile Sesso Sessualità e organi sessuali
Rosaura Bonfardino
Scritto da:
Rosaura Bonfardino
Giornalista esperta in salute e benessere