Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

John Doppler e l'ecografia

john doppler e l ecografia

Per dimostrare quello che oggi conosciamo come 'effetto Doppler', il matematico e fisico austriaco Johann C. Doppler fece un curioso esperimento insieme ad un giovane fisico olandese, Christophorus Ballot.

Riunì alcuni fisici e musicisti su di una pedana posta lungo un binario. Vi avrebbe fatto passare velocemente una locomotiva con un vagone sul quale alcuni musicisti suonavano una serie ininterrotta di una stessa nota, il 'la'.

Il gruppetto a terra doveva tendere bene l’Orecchio e percepire eventuali variazioni di quel la quando il treno si trovava lontano, quando era dinanzi a loro e quando si allontanava.

Il risultato fu che gli osservatori a terra percepirono il 'la' mezzo tono più alto quando il vagone era lontano; il 'la' naturale quando esso passava dinanzi a loro, e un 'la' mezzo tono sotto quando si allontanava. Un po’ quel 'NNIIAAAAAoooo' che udiamo quando passa l’ambulanza 'a tutta sirena'.

Questo esperimento fu compiuto esattamente nel 1842. Ma trascorse un secolo e mezzo prima che venisse messo a punto un dispositivo acustico che, a contatto di un’arteria, registrasse eventuali differenze sonore del flusso sanguigno denunciando una Patologia.

L’'effetto Doppler', applicato agli ultrasuoni, verrà poi largamente utilizzato nella diagnostica medica, in particolare in quella cardiovascolare. Ma Johann Doppler non potè mai  saperlo: morì a Venezia di tubercolosi, e oggi riposa all’Isola di San Michele sotto una lapide sbiadita, ignorata da tutti.

16/09/2015
12/11/2010
TAG: Radiodiagnostica | Esami