20-04-2006

A febbraio di quest'anno ho effettuato per la

A febbraio di quest'anno ho effettuato per la prima volta le analisi del sangue a mia figlia di 4 anni. i valori di got e gpt sono risultati alterati: 78 ui/l e 91 ei/l rispettivamente. tutti gli altri valori sono risultati a norma. anche le analisi anti virus epstin barr sono risultate assenti nei valori. abbiamo ripetuto le analisi a marzo, effettuando anche le verifiche su epatite a, b e c e sul complesso torch. e' risultato tutto negativo ma i valori di ast e alt sono risultati ancora alterati: 53 u/l e 48 e/l (cinetico 37c). abbiamo, su consiglio della pediatra, effettuato un'ecografia al fegato, che ha fatto rilevare una situazione normale nei vari organi addominali. nei giorni scorsi abbiamo nuovamente effettuato le analisi che hanno dato sempre lo stesso risultato di trasnaminasi lievemente alterate. a questo punto, visto che la pediatra rileva una normanle situazione clinica in mia figlia, che non è obesa, e che è stata sottoposta, nell'ultimo mese in particolare, ad un'alimentazione priva di alimenti fritti, cioccolato e quanto più sana e regolare possibile, che non fa uso di farmaci ( solo rilevo che nei mesi dicembre/gennaio, frequente uso di tachipirina supposte per frequenti stati febbrili, e attualmente assume prodotti omeopatici), vi chiedo a cosa potrebbe essere dovuto una tale situazione. grazie.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La situazione che descrive necessita di indagini diagnostiche più approfondite per poter fare delle ipotesi diagnostiche da sottoporre a test. LA piccola età della paziente impone una valutazione attenta da parte del pediatra, al fine di ricercaree tutte le condizioni in cui si possa determinare un danno epatico su base genetica oppure su base infettiva. E’ possibile che tali alterazioni, che sembra siano comparsew da poco tempo, siano del tutto transitorie e che scompaiano spontaneamente nel giro di 4-5 mesi. Ciò è possibile nverificare tramite monitoraggio mensile per 4-5 mesi delle aminotransferasi. Se invece tali alterazioni dovesse persistere per un periodo maggiore di 6-8 mesi, allora dovrà prendersi in conbsiderazione l’eventualità di eseguire una biopsia epatica, per un esame istologico epatico che, solo, potrebbe dare ragguagli indispensabili circa l’entità del danno epatico e la sua possibile causa.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!