31-01-2006

A mia madre è stato asportato un linfonodo

A mia madre è stato asportato un linfonodo ascellare risultato, dallo studio immunoistochimico, sede di metastasi di adenocarcinoma, negativo a CK AE3, CK 20, CA 19.9, CEA, NSE, S100, TTF1, recettori per estrogeno e Progesterone, positivo per CA 15.3 e lievemente positivo per Ca 125. Tutte le analisi strumentali effettuate (mammografia ed ecografia mammaria, TAC e PET - TC total body, RM mammaria) non hanno evidenziato il Tumore primitivo. Per il patologo potrebbe essere comunque di origine mammaria. Può avere ragione? Quale altro tumore occulto può metastatizzare all'ascella? E' necessario lo svuotamento ascellare in ogni caso? Una TAC spirale può dare ulteriori informazioni? Grazie mille
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il sospetto del patologo è condivisile; in questi casi va valutata l’opportunità di praticare anche una mastectomia con vuotamento ascellare se le condizioni cliniche generali lo permettono.
TAG: Oncologia | Tumori