17-05-2006

A mio padre di 64 anni dopo una visita eco doppler

A mio padre di 64 anni dopo una visita eco doppler è stato diagnosticata la presenza di più tumori al fegato, quella che segue è il referto stesso redatto dall'ospedale: "ECO addome superiore: fegato aumentato di volume con margini bozzuti ed ecostruttura disomogenea da epatopatia cirrotica; nel suo contesto sono apprezzabili multipli noduli di degenerazione il maggiore al lobo di sinistra di 4.8 cm; colecisti con pareti ispessite e modesto versamento pericolecistico, nel lume bile densa; all'origine del ramo destro della vena porta si evidenzia formazione iperecogena con maggior asse di 16 mm compatibile con trombo (non occludente all'indagine color doppler); splenomegalia (maggior asse di 18 mm); discreta ascite periepatica, perisplenica e tra le anse intestinali nello scavo pelvico." ; in data 16 aprile veniva ricoverato d'urgenza per un'ulcera all'esofago che ha determinato una forte emorragia. dimesso dopo alcuni giorni dall'ospoedale gli sono stati prescritti dei diuretici ma ora dopo un paio di settimane di somministrazione si presenta molto dimagrito e con molta stanchezza, poiche l'iniziale gonfiore di caviglie e gambe è passato volevo sapere se poteva essere il caso di sospendere tali diuretici visto anche il buon funzionamento di reni e cuore, oppure quale il Vostro consigio,
inoltre potreste consigliarmi degli specialisti a cui rivolgermi a verona?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
E’ possibile ridurre al minimo l’assunzione dei diuretici, visto che ormai non è più presente uno stato di ritenzione idro-salina.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!