Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

06-11-2006

A seguito di bruschi innalzamenti della pressione

a seguito di bruschi innalzamenti della pressione sistolica, assumo poco meno di mezza cp/die di normopress (atenololo+indapamide). Ora, in certi periodo del giorno, rilevo bruschi abbassamenti della pressione stessa (sino a 62-100 mmhg). Quali rischi ciò può comportare (emorragie celebrali, ad es.)? La'assunzione del betabloccante mi causa bradicardia (45-50 Fc). Ringrazio per l'attenzione. Cordiali saluti. Luigi da Como.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il rischio di emorragia cerebrale è correlato con innalzamenti eccessivi della pressione arteriosa e non il contrario. La bradicardia è un effetto non negativo del trattamento con beta bloccanti. Se il calo della pressione è eccessivo in alcune ore del giorno e questo le provoca sintomi, insieme al suo medico dovrà verificare la possibilità di modificare la terapia eventualmente distribuendo i farmaci in ore diverse della giornata.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!