Salve , sono un ragazzo di 24 anni , e ultimamente mi sto accorgendo che il mio rapporto con l'alcool è sempre stato sottovalutato. Ho iniziato a bere occasionalmente ( ovvero a prendermi delle sbronze con gli amici ) molto presto , sui 12-13 anni , senza mai davvero smettere e con intensità altalenante. Ci sono stati dei brutti momenti sui 14-15... Leggi di più anni in cui davvero bevevo per sopprimere una depressione che vista la mia giovane età non veniva presa come una cosa seria . Mi ricordo che bevevo davvero fino a perdere i sensi e questa cosa è andata avanti per un anno circa , poi ho smesso di farlo così pesantemente , ma ho comunque continuato , per vincere la timidezza e per placare l'ansia oltre che per ''divertimento'' se così lo si può chiamare . La frequenza non è mai andata oltre il sabato sera durante i periodi in cui c'era scuola e 2-3 volte alla settimana durante le vacanze estive . Poi c'è stata una breve parentesi con i cannabinoidi e altre droghe ma per fortuna è solo durata 1 anno circa , dopo di che i miei vizi sono sempre rimasti circoscritti agli alcolici e al tabacco . Da qualche anno a questa parte bevo in maniera meno ''intensa'' ma forse più frequente , quasi ogni sera infatti si esce a bere una birra con gli amici o un aperitivo che spesso poi diventano 2 o 3 o piu ... e la cosa non va affatto bene . Poi ci sono ancora le occasioni in cui per fare ''festa'' o ''casino'' si beve molto di più fino a raggiungere uno stato di ubriachezza vero e proprio (questo succede almeno 1-2 volte al mese).Questo succede in una cittadina dove il bere è un vero rito culturale , senza il quale si rischia di essere visti male , e il mio caso è sicuramente uno come ce ne sono tantissimi qui .Detto questo , visto che sono una persona timida e introversa , e che ho sempre avuto gravi problematiche affettive /relazionali , vorrei sapere se l'alcool assunto nel modo descritto posso aver peggiorato le mie capacità cognitive e relazionali in maniera irreversibile , se insomma possa avermi causato dei danni al cervello ( Mi preoccuperebbero particolarmente di più quelli alla cosidetta intelligenza emotiva ) , e se si , smettendo o moderandone l'assunzione le cose migliorerebbero ? Vi prego di darmi un aiuto per mettere freno a questa mia angoscia di aver buttato via la gioventù nell'alcool.Grazie A.P.