L’ESPERTO RISPONDE

All’età di 47 anni, colto da improvviso dolore

All’età di 47 anni, colto da improvviso dolore al petto, malore ed asfissia mi ero presentato al P.S. del vicino ospedale di Iseo – Brescia- (distante solo 500 mt da posto di lavoro) e li venivo ricoverato nel reparto medicina con la seguente diagnosi: dolore retrosternale. Nei giorni di ricovero dal 4/2/08 al 7/02/08 venivo sottoposto a ECG a... Leggi di più riposo, ECG dinamico Holter, ecocardiogramma, Test da sforzo al cicloergometro.Lo scorso 18 aprile 2008, però, ho avuto un IMA a sede inferiore e subìto una PTCA con impianto di stent ML Vision sulla lesione. Malattia ateromasica critica di un vaso coronarico. FE=55%.Nel leggere oggi 13/06/208 la documentazione della cartella clinica del ricovero del 4/2/2008 leggo che il test da sforzo al cicloergometro effettuato il 07/02/2008 è risultato «Test non diagnostico per mancato raggiungimento di almeno l’85% della frequenza max teorica. Per quanto registrato non angor ne alterazioni ischemiche del ST»Il test da sforzo non ha raggiunto la massima FE teorica, peraltro ai carichi esplorati (150W, f.c. 116 pari al 67% della massima teorica) non vi sono stati sintomi né alterazioni elettrocardiografiche indicative di ischemia.Ciò nonostante mi hanno dimesso lo stesso pomeriggio del 7/2/08 con la seguente diagnosi: Dolore toracico atipico per angor.Vi chiedo se è doveroso sottoporre il paziente ad altri tipi di test da sforzo; se vi sono dei protocolli o linee guida in tal proposito. Se è doveroso consigliare la scintigrafia miocardica? E' stoto regolare o superficiale il comportamento dei medici dell'ospedale?Insomma potevo evitare l’infarto?

Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
Gentile signore, il fatto che al ricovero presso il reparto di medicina i marcatori enzimatici fossero presumibilmente negativi e che la modalità di presentazione del dolore fosse atipica, probabilmente ha spinto i colleghi che avranno fatto una attenta valutazione del suo rischio cardiovascolare a non andare oltre nella richiesta degli esami e a richiedere un eventuale stress test ( eco o scintigrafia).
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina dello sport
Prov. di Salerno
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Ascoli Piceno
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Ancona (AN)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Radiodiagnostica
Mazara del Vallo (TP)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Cardiologia
Sanremo (IM)
Specialista in Cardiologia interventistica e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Bari (BA)
Specialista in Cardiochirurgia e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Torino (TO)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Aversa (CE)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Ipertensione
Prov. di Milano