Salve, sono una ragazza di trent'anni. Soffro di ansia e attacchi di panico trattati(nei momenti di maggiore crisi),con Xanax in pillole. Alcuni anni fa ho sofferto di depressione curata solo per breve tempo.Ma ciò che più mi preoccupa, deriva dal fatto che negli ultimi mesi non riesco più a vivere in pace. La mia mente è in preda ad uno stato... Leggi di più confusionale che non mi da tregua. Mi spiego: immagino di vivere delle situazioni imbarazzanti e di arrabbiarmi tantissimo con persone protagoniste di queste stesse situazioni. Immagino, per esempio, che qualcuno mi tocca (sono molto timida e gelosa della mia intimità), o mi dice delle cose spiacevoli (es. prendermi in giro) ed io, penso a come dovrei reagire adeguatamente nel caso in cui dovessi trovarmi davvero in quelle circostanze. Ma, il più delle volte, penso a delle reazioni aggressive. Questo mi genera un profondo stato di angoscia e un terribile senso di colpa, perchè sono convinta che non saprei affrontare queste "disavventure". E la cosa più strana è che i soggetti, sono soprattutto bambini e che l'oggetto della mia rabbia riguardi la sfera intima, sessuale che mi procura vergogna. Parlo tutto il giorno da sola, non mi va di uscire perchè temo che mi possa succedere quello che immagino nella mia mente e di fallire. Piango spesso. E' una vera ossessione. L'unica via d'uscita è Internet, dove mi metto per ore alla ricerca di siti che mi possano dare dei suggerimenti circa il modo migliore di agire nelle situazioni da me più temute. Ho notato che questo problema si accentua la mattina appena sveglia, e la sera. Mi cade letteralmente il mondo addosso. Vivo le mie giornate come se stessi girando un film, come se ripetessi tante volte le parti di un copione senza mai sentirmi soddisfatta.Sono sempre di cattivo umore. Ho paura di fare del male alle persone o di ferirle (moralmente), insomma, di sbagliare. Anche se è tutto nella mia immaginazione! Credo che io non sia più in grado di amare o di provare sentimenti. Aiuto! Avrei bisogno di un parere "esperto". Grazie anticipatamente.