Mio padre (età 73) è stato sottoposto un paio di mesi fa ad un intervento chirurgico di sostituzione aorta ascendente con protesi vascolare n.28 e riparazione valvolare aortica (più un paio di by-pass).Nella lettera di dimissioni dall'unità di riabilitazione veniva raccomandata una particolare attenzione a mantenere il livello dell'indicatore INR... Leggi di più tra 2-3 (in dimissione era di 3,4).Dato che nelle ultime rilevazioni il livello INR era sceso a 1,2, il nostro medico di base ha raddoppiato la posologia della terapia anticoagulante, tant'è che nell'ultimo controllo il livello INR è leggermente risalito a 1,65.Nella recente visita di controllo cardiochirurgica a due mesi dall'intervento, il cardiochirurgo (quindi non il riabilitatore) ha dato indicazione di sospendere i controlli INR e la terapia anticoagulante a partire da metà agosto, argomentando che un livello INR intorno a 1,65 per un paziente come mio padre che ha conservato la propria valvola aortica seppur riparata non deve destare particolare preoccupazione.Vorrei per cortesia un parere su tale indicazione.Grazie.