L’ESPERTO RISPONDE

Blocco atroventricolare nella persona anziana

Buongiorno, volevo chiedere un parere . Mia madre , anni 76, ipertesa da circa 20 anni , prende regolarmente pastiglia ( PRINZIDE) x la pressione alta - 1 /gg- + pastiglia diuretica al pomeriggio 1/g- oltre a pastiglia ( PAROXETINA) x la depressione sempre 1/g, in sovrappeso ma con il colesterolo nei limiti 120 Il medico di famiglia le ha fatto fare l'elettrocardiogramma ed è uscito questo referto : Pressione 78 Blocco A/C 1° grado Morfologia nella norma Quando ho ritirato il referto mi ha detto che va tutto bene , ma io non sono molto traquilla perchè mi impensierisce il fatto del blocco, Mi potete dare un consiglio e dirmi quali precauzioni ( oltre al controllo periodico della pressione - e gli esami del sangue 1 volta all'anno ) possono essere seguite? Grazie in anticipo x la Vs risposta Distini saluti Maura Mancini
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
Il blocco AV di I° non e’ per se un problema preoccupante ed e’ spesso osservato nel soggetto anziano. Dipende da un rallentamento della conduzione dell’impulso elettrico da una parte del cuore che si chiama atrio, ad un’altra che si chiama ventricolo. Come esame le consiglio di eseguire un Holter 24h della fc che permette di escludere la presenza di blocchi di grado maggiore soprattutto nelle ore notturne quando la fc rallenta. Se tutto e’ normale puo’ stare tranquilla e ripetere questo esame a cadenza annuale.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Prevenzione delle malattie provocate dalla trombosi: la Giornata Nazionale
Prevenzione delle malattie provocate dalla trombosi: la Giornata Nazionale
4 minuti
Indice di massa corporea (IMC): come si misura e che cosa indica
Indice di massa corporea (IMC): come si misura e che cosa indica
3 minuti
Sedentarietà: uccide una persona su 5
Sedentarietà: uccide una persona su 5
3 minuti
Quali esami fare per controllare l'udito?
Quali esami fare per controllare l'udito?
3 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Anestesia e rianimazione
Prov. di Bologna