buon giorno dottore.il mio none è gaia,ho 26 anni ed un problema che mi assilla...stò con un ragazzo che amo da circa 2 anni.mi ha informata che facendo un prelievo specifico è risultato il seguente esito"lieve microcitosi con in atto studio dell emoglobina nella norma.necessario,dopo conferma del dato,stdio familiare per eventuale microcitosi... Leggi di più familiare. wbc 9.3 rbc5.33 hb15.9 hct42.3 mcv79.3 mch29.8 mchc37.6 raw12 plt275 lym31.1 mon4.3 gra57.9 hba2 2.7 hbf... hb anmale assent in hplc. ripetuto esame.presenza di lieve microcitosi con emoglobina normale" questi i dati che ho trascritto,sperando di poterla aiutare a darmi una risposta.il mio ragazzo è figlio di un portatore sano di beta thalassemia,lo è anche lui?ha una forma di thalassemia?lui mi ha informata da subito di questa situazione dicendomi comunque che non cè nulla di grave e che al momento in cui dovremo pensare al concepimento,dovrò sottopormi ai normali esami di routine.ci siamo su questo ma vorrei capire perchè,contrariamente all esame di suo padre non risulta direttamente che è un portatore sano,se lo è.è qualcosa di più grave?nella mia famiglia non ci sono casi di portatori,almeno fin ora mai sentito.io non ho mai fatto quest esame e prima di farlo vorrei sapere a cosa vado incontro nel caso dovessi risultare portatrice sana o comunque con un esito come il suo che forse è la stessa cosa...le chiedo gentilmente una risposta.spero di tranquillizzarmi presto o comunque di essere a conoscenza della situazione.stò stressando anche lui con le tante domande e non mi và.scusi anche lei per il disturbo ma quanto meno è sicuramente una persona competente.nel caso di 2 portatori sani di thalassemia,ci sono rimedi per evitare di concepire figli malati o dovremo ricorrere all adozione?spero che nel caso lui sia un portatore,non sarò io portatrice e che tutto vada bene.chissà quanti prima di me hanno avuto la stessa paura.grazie anticipatamente.Gaia