Buon giorno, mio padre, 74 anni, è in dialisi e soffre di ipertensione con terapia: Norvasc 5mg (1 la mattina, 1 la sera), Lortaan 50mg (1 a pranzo). La pressione di solito si mantiene sui 140-60, ma varia nel corso dell’anno e della giornata (in estate scende, la mattina è elevata). Variando la dose di Lortaan a metà (o eliminandola d’estate)... Leggi di più riesce a migliorare un po’ la situazione, ma rimane il rischio di sbalzi, con la sistolica che talvolta supera i 160, mentre la minima può arrivare a 50. Sono valori pericolosi? Ha senso adattare le dosi giornalmente in seguito alle rilevazioni pressorie, dato che so che questi farmaci hanno bisogno di tempo per esplicarsi pienamente? Una diversa distribuzione nella giornata potrebbe essere più efficace nel controllare gli sbalzi? Grazie.