Buon giorno,presento brevemente la mia storia per un consiglio- 33 anni, 88 kg per 1,72 mt; vita sedentaria e molto stressante per lavoro e politica, non fumo da 10 mesi (prima fumavo 25 sigarette al giorno); - sensazione di tachicardia, dolori al petto, mal di testa la maggior parte delle volte localizzati alla fronte, senzazione di formicolio che... Leggi di più dalla testa qualche volta mi si irradiava al braccio e qualche rara volta alla gamba;- madre forte ipertesa (57 anni) da 18 anni e padre (59 anni) lieve iperteso da 1 anno per problemi renali;- 5 mesi fa una visita del medico del lavoro mi scoprì la pressione a 160/110;- per due mesi ho tenuto, su consiglio medico, una sorta di diario pressorio con un risultato di una pressione di 140/90;- il mese scorso ho effettuato ecocardiogramma (nessun problema) ed holter 24h (valori medi 145/95), esami del sangue (sangue pulito niente colesterolo, trigliceridi, glicemia);- un mio zio medico ospedaliero neurologo-psichiatra mi considera border line e mi ha consigliato, prima di iniziare una cura ipertensiva, di dimagrire un bel pò, fare movimento, e prendere per due mesi prima seren plus e poi un ansiolitico un pò più forte perchè è convinto che il fattore emotivo-stress sia la causa principale dell'ipertensione;- il cardiologo, invece, mi considera, per quanto suddetto, già iperteso ed un "caso semplice" da curare. Anche lui mi ha detto di dimagrire e fare moto. Mi vuole rifare l'holter fra 10 giorni e mi ha dato un "blando" ipertensivo che non ho ancora iniziato a prendere perchè sto facendo l'altra cura (valori medi ad una settimana 138/88).Quale consulto seguire, onestamente devo dire che quando mi è stato detto di iniziare con gli ipertensivi per me è stato un duro colpo...iniziare a 33 anni...e continuare per sempre...come mia madre che è arrivata a prendere 3 farmaci al giorno...Grazie e buon lavoro