buongiorno, avrei bisogno di un chiarimento su un mio problema. a novembre 2006 mi riscontrano con TAC addome CON E SENZA M.D.C. "indenni i principali parenchimi addominali ad eccezione di angioma epatico del settimo segmento di 2 cm di diam. caratterizzato da tipica vascolarizzazione centipreta"la causa di questo esame è dovuta a miei malesseri molto importanti che mi facevano cadere per terra con tremori e stati confusionali.dopo vari ricoveri mi diagnosticano un ipoglicemia reattiva. tendenza importante all'ipoglicemia quando mi allontano dal pasto.lieve aumento dell'insulina e del c- peptide dopo glucosio orale ma non iperinsulinemia durante il digiuno.non sostenibile ipotesi di iperinsulinismo organico.ipotesi di glicogenosi epatica.con pensiero del medico di eventuale biopsia 8 che non verrà effettuata). finalmente poi inizio a star meglio (quasi un anno di ospedali) con una dieta iposodica e pasti frazionati.in data 1 marzo 2008 sento forti dolori zona reni e quindi il medico curante mi manda a fare un eco addome.risultato: fegato nei limiti per volume contiene al S.6 nodo ipoecogeno di 1,8 cm e S. 7 nodo debolmente iperecogeno di 2,4 cm utile controllo prec. tac e ulteriore controllotc. con mdc.il mio dottore dice di non spaventarmi e di andare da un radiologo per ulteriore visita prima di effettuare una tac.. ma qualcuno mi puo' spiegare in semplici parole cos'è il tutto e se mi devo preoccupare visto il cambiamento del mio fegato dal 11/2006 a oggi 03/2008. grazie per l'attenzione.ringrazio di cuore chi semplicemente mi potrà far capire in maniera semplice di cosa si può trattare.Alba.