28-07-2012

Buongiorno,avrei bisogno di un suo parere.le

Buongiorno,avrei bisogno di un suo parere.Le scrivo per mio figlio che ha 16 anni.All'età di un anno è stato sottoposto ad intervento chirurgico.per IPOSPADIA. Dopo l'intervento tutto ok.Solo che praticamente,ad oggi soffre di enuresi notturna.Ha fatto tutti i controlli del caso,che sono risultati normali,Ecografia renale e vescicale,anche la flussimetria.Visto che il problema ancora persiste , volevo sapere è normale che a 16 anni (ad agosto) ancora gli succede di bagnare il letto?.Mi hanno detto che forse si tratta di una cosa ereditaria,ma per quanto ne sappia nessuno ha avuto questo problema.Mi hanno consigliato di fare anche delle sedute psicologiche,ma il ragazzo non ha problemi. Certo il problema è che adesso che sta crescendo ,la vive (non dico proprio male ) ma le impedisce ad esempio le uscite con i suoi compagni,dormire in un campeggio,ecc.Devo confessarle che anche se per tutti questi anni mi hanno tranquillizzata,dicendomi che con lo sviluppo sarebbe tutto passato,sinceramente comincio a preoccuparmi .Cosa ne pensa dottore,ci sono altri esami più approfonditi da fare.Mi dia un consiglio non so più cosa fare.Cordiali saluti.
Risposta
Lo sviluppo in un ragazzo di 16 anni può considerarsi ormai quasi completo ed il persistere dell'enuresi inizia certamente ad avere un peso "sociale" non indifferente. Prima che si rischi di innescare dei condizionamenti psicologici e delle ansie difficili da cancellare, è opportuno completare le indagini con il fine di instaurare una terapia, da utilizzare almeno "al bisogno". Come studio funzionale, la flussimetria non è sufficiente, deve essere eseguiita na indagine urodinamica ovvero radio-urodinamica completa. La terapia può essere farmacologica con supporto comportamentale, mirata ovviamente al caso specifico. Vi consiglio di rivolgervi ad un centro maggiore con comprovata esperienza nella neuro-urologia. Saluti
TAG: Reni e vie urinarie | Urologia