14-07-2012

Buongiorno caro dottore, le scrivo per avere un

Buongiorno caro Dottore, Le scrivo per avere un aiuto... Ho 33 anni e da un mese ormai ho la tosse.... Ho fatto una radiografia al torace, dalla quale non è emerso niente (tutto a posto, per fortuna) e preso una scatola di antibiotici (3 antibiotici Zitromax) e un'altra scatola di Rulid (12 compresse da 150 mg) più uno sciroppo (Broncomnes) per una settimana circa... Con lo sciroppo sono stata malissimo; credo che sia stato proprio lo scriroppo a "muovermi" tanta tanta tosse, soprattutto di notte..Ora, io Le scrivo soprattutto perchè non ho pace la notte.... Tossisco anche durante il giorno (ho una tosse perlopiù con catarro (che non riesco più ad espellere, purtroppo; altre volte ho una tosse secchissima, mi sembra veramente di soffocare; ho una tosse talmente soffocante che a volte ho persino conati di vomito....Ecco, Le scrivo soprattutto perchè non ho pace la notte..... E' una tosse strana: a volte ho del catarro e durante la notte, continuamente, mi sveglio (diciamo proprio che purtroppo non dormo più. a causa di questa tosse così insistente e persistente) a tossire perchè sento che ho del catarro in gola. Altre volte invece (tante altre volte), mi sveglio di notte con una tosse soffocante, mi sembra veramente di soffocare, mi sento la gola secchissima (ma nonn è rossa, né irritata se la guardo..) e tanta tanta "polvere" in gola che mi spinge a tossire di una tosse soffocante, talmente soffocante che ho anche dei conati di vomito.Scusi la spiegazione Dottore, ma ho cercato di descriverLe meglio che ho potuto il problema perchè il mio medico non riesce a curarmi/aiutarmi e vado avanti così da un mese intero.E' una tosse strana: a volte ho del catarro, ma a volte ho una tosse talmente soffocante (secca), che mi sempre veramente di soffocare, ho persino i lacrimoni e conati di vomito....Ora io non me ne intendo, ma mi chiedo: potrei, a questo punto, visto che nessun farmaco ha funzionato, usare del cortisone (sotto quale forma?) per sfiammare/liberare la gola che (mi ha detto mia mamma,secondo il suo modesto parere) potrebbe essere talmente irritata e gonfia all'interno da farmi soffocare durante questi attacchi di tosse in cui mi sembra di soffocare? mi sento la gola secchissima e forse anche "chiusa", sì.... (non è facile spiegarLe....)Potrei fare anche areosol? il Clenìl potrebbe aiutare? Se Lei potesse indicarmi qualche nome di farmaco/prodotto che potrei acquistare, almeno per vedere se la situazione migliora, gliene sarei davvero grata.....Mi scuso tanto per essermi dilungata, caro Dottore, spero tanto di essere riuscita, almeno un po', a farle capire il miei problemi e quanto sto male... Non dormo più...Questa tosse persistente e insistente mi tiene sveglia tutta la notte..... Mi sembra veramente di soffocare, ho paura di soffocare durante questi attacchi di tosse con tosse soffocante (e con, spesso, conati di vomito, addirittura)... Sento però anche, che ho del cartarro....è una tosse strana, mai avuuta in vita mia..... Non ho mai sofferto neppure di allergie, è che mi sento "una situazione strana" in gola, la gola non libera, ma con tanta tanta "polvere", tanta tanta fastidiosa "sabbia" che mi spinge a tossire..in modo soffocante....Scusi lo sfogo, ma non so più a chi rivolgermi per trovare un aiuto.....Spero di sentire presto il Suo parere, caro Dottore...Grazie di cuore..per l'aiuto molto prezioso che dà a tutti noi....e mi scusi ancora....
Risposta di:
Prof. Giuseppe De Simone
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio
Risposta

La tosse è un riflesso nei confornti di stimoli irritativi che vanno ad agire su zone sensibili e dotate di recettori per scatenare, appunto, la tosse. Il trattamento medico idoneo richiede necessariamente una diagnosi. Primo consiglio: eviti i mucolitici se il catarro e biancastro e fluido, e, se fumatrice e/o esposta ad agenti irirtanti ambientali, eviti tali esposizioni. Potrebbe trattarsi (rileggendo la sensazione che lei avverte) di microreflusso gastrico e pertanto (escluse le cause prettamente a carico dell'appararto respiratorio) indirizzare gli esami diagnostici e quindi la terapia in tale direzione. Escludere le cause respiratorie significa, perlopiù, aver escluso cause acute a carico delle alte e basse vie respiratorie (infezioni recenti ed a lenta risoluzione) e cause allergiche allergiche. Mi faccia sapere..

TAG: Malattie dell'apparato respiratorio | Polmoni e bronchi