Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Come avere un seno sodo

come avere un seno sodo

D'estate, quando è più facile indossare abiti scollati o quando ci si trova al mare con un bikini da sfoggiare, è importante avere un seno sodo, che non caschi. In questo caso, due sono le soluzioni: o la protesi, che però si nota subito perché rimane 'innaturalmente' ferma, oppure una sana alimentazione abbinata a sport che lo rinforzi e lo rassodi.

L'intervento di inserimento di Protesi al seno è molto semplice: i chirurghi incidono sotto il seno o sotto il capezzolo ed inseriscono la protesi al silicone tra il tessuto mammario e la Ghiandola mammaria. Questo è comodo anche per chi non ha ancora figli. Infatti, negli anni passati, le donne che dovevano allattare, dovevano disfarsi delle protesi; ora non è più necessario.

Leggermente più complessi gli INTERVENTI per alzare o ridurre il seno; l'operazione, infatti, prevede delle cicatrici che poi potrebbero diventare a vista e, inoltre, potrebbero prodursene anche all'interno dei tessuti, rendendo il seno duro ed innaturale.

Anche i reggiseni giocano un ruolo estremamente importante nella cura del seno. Guai a non indossarlo tutti i giorni; si rischierebbe di ritrovarsi con un seno cadente e poco tonico. Il seno, infatti, non ha muscoli propri e, a lungo andare, se non sostenuto adeguatamente, può rilassarsi più del dovuto. Il reggiseno, invece, lo protegge dai traumi e dalle oscillazioni sostenendolo a dovere.

Se avete un seno grande, sceglietelo con spalline larghe, perché sostiene meglio, se il vostro seno è abbondante sceglietelo 'contenitivo', così non uscirà dalle coppe. Potete anche utilizzare i cosiddetti push-up, ma con parsimonia, perché stringono abbastanza. Evitate invece i classici 'triangolini' tutto moda e niente sostegno, adatti soltanto a chi ha un seno veramente piccino.

Spesso si sente dire che, per tonificare il seno, esistono metodi naturali, tra cui la birra. In realtà è una leggenda metropolitana; la birra non tonifica, ma ingrassa e rende il seno più grosso soltanto se la persona in questione mette su chili soprattutto sul seno anziché sul giro vita o sulle cosce. Invece, c'è in natura un elemento che può rendere il seno più sodo ed è la soia. Essa contiene degli ormoni, i fitoestrogeni, ed agisce come la pillola anticoncezionale (anch'essa a base di ormoni), ma in modo naturale.

Lo sport può essere d'aiuto; l'esercizio fisico, infatti, tiene dritta la spina dorsale e tonifica i muscoli. Il seno, che di muscoli propri non ne ha, sfrutta quelli che partono dalle ascelle ed arrivano trasversalmente al collo. L'esercizio che tonifica questi muscoli rende il seno più sodo, ma non è vero che lo rende più grosso. Lo sport che, per eccellenza, aiuta a tonificare il seno è il nuoto, innanzitutto perché il contatto con l'acqua fredda tonifica la pelle e poi perché le bracciate esercitano proprio i muscoli di cui il seno si serve per stare su.

Anche le creme cosmetiche possono molto per la bellezza del vostro seno. Se decidete di fare dei massaggi, scegliete un'estetista esperta, che potrete riconoscere dalla tecnica che usa. Le migliori sono quelle che picchiettano delicatamente il seno tenendoci una mano sopra messa a coppetta. Sono difficili da imitare a casa con il fai-da-te; allora potrete utilizzare un altro metodo, quello di disegnare un '8' tra i due seni.

Abbiate cura del seno soprattutto durante la gravidanza. I seni grossi non cambieranno molto; quelli piccoli, invece, avranno una crescita esuberante, ma ritorneranno come prima subito dopo l'allattamento. È importante, allora, premunirsi e mantenere elastica la pelle per evitare cedimenti e smagliature. Sul mercato di sono creme di tutti i tipi; scegliete quello più adatto alle vostre esigenze e cominciate subito. L'estate vi aspetta e vi sentirete a vostro agio sapendo di poter mostrare un décolleté da diva.

06/08/2015
29/06/2011