06-02-2006

Buongiorno, premetto che sono molto preoccupato

Buongiorno, premetto che sono molto preoccupato vista la mia "familiarità" (padre e entrambi i nonni cardiopatici), vi sottopongo il mio problema. Ieri mattina verso le sei mi sono svegliato per un forte mal di schiena tra le scapole. Un leggero mal di schiena ultimamente è frequente e collegato ad indolenzimenti del collo, anche se il Dolore era piu forte del normale visto che mi ha svegliato. In mattinata, circa 4 ore dopo il risveglio, mentre ero fuori casa ho avvertito un'improvvisa accelerazione dei battiti del Cuore, con rispettiva difficoltà respiratoria, fenomeno durato approssimativamente 10 secondi. Tutta la giorata normale, fino a questa mattina, quando alle 5 mi sono risvegliato per lo stesso mal di schiena, molto intenso. Visto che la mattina precedente un Coefferalgan aveva placato il Dolore ne ho preso uno,la situazione sembrava migliorare ma a un certo punto mi sono reso conto di provare un dolore abbastanza forte in entrambi i gomiti, all'interno. Non ho avvertito alcun battito accelerato, ma il dolore alle braccia mi ha spaventato moltissimo al punto che ho dovuto fare un giro per casa e respirare profondamente per rilassarmi un po. Da quando mi sono svegliato oggi riavverto, con maggior frequenza il problema dei battiti accelerati di ieri mattina. Che mi succede?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La familiarità per cardiopatia ischemica prevede la presenza non di una generica cardiopatia ma la comparsa di Infarto acuto del miocardio in consanguinei di primo grado ad una età inferiore a 65 anni. Un soggetto di così giovane età senza altri fattori di rischio (diabete, ipertensione, fumo e colesterolemia elevata) ha una scarsa prevalenza cioè probabilità che il suo dolore, atipico peraltro, possa essere dovuto alla cardiopatia ischemica. Questi dolori sono di solito di pertinenza dell’apparato osteoarticolare. Per la tachicardia può essere utile prenotare un esame Holter e programmare una visita cardiologica per rassicurarsi.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!