16-01-2006

Buongiorno, vi ho gia scritto a luglio

Buongiorno, Vi ho gia scritto a Luglio (GG/3G39974), in merito a sospetta Sindrome di Marfan. per un pò ho deciso di non pensare troppo alla cosa e di affronatare le cose se si presenteranno, ma , da qualche giorno i dubbi e le paure tornano ad assilarmi, per me e per i miei figli. dalla vostra risposta credo di aver capito che sono molto probabilmente affetta da tale sindrome e a questo punto mi chiedo come devo impostare le nostre vite: oltre al Cuore devo controllare anche gli altri apparati a rischio? posso fare qulasiasi cosa,anche, eventualmente avere un altro bambino? quali sono i sintomi che mi devono fare preoccupare? e ancora, la malattia potrebbe avere una accellarata improvvisa? da una ecocardio si vede l'eventuale dilatazione aortica o è melgio approfondire con altri esami? (i risultati della mia eco sono i seguenti: Prolasso valvolare mitralico con lieve rigurgito direzionato posteriormente, normale anatomia, dimensione e funzionalià della radice aorica valvolare e tricuspide. quelli di mia figlia: lieve prolasso mitralico senza insufficienza). mi scuso fin d'ora se mi sono dilungata e se non sono stata chiara. grazie in anticipo per la Vostra gentilezza. Paola.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Bisogna che lei chiarisca bene se c’è o non c’è questa sindrome di Marfan, l’unica cosa che sembra esserci è il prolasso mitralico che effettivamente può far parte della sindrome di Marfan, ma potrebbe essere solo un’anomalia isolata. Ha bisogno di rivolgersi a un centro ospedaliero, anche cardiologico, della sua città.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!