Buongiorno, ho 29 anni e mai sofferto di acne prima. Sono studentessa e soffro di panico, stress e ansia generalizzata soprattutto pre-esame, ben sapendo di essere in ritardo con il termine di laurea. Diciamo che per terminare l' università veloce questi sintomi aumentano. Da più o meno un anno ho un acne persistente, dapprima partita dalla fronte e generalizzata su più meno tutto il viso caratterizzata da piccoli brufoli sottopelle infiammati; ora invece si concentra nella parte bassa delle guance ed è anche ben diversa.Vi descrivo bene com è. Quest'acne è caratterizzata da punti neri che si infiammano soprattutto durante mestruo e ovulazione e che diventano acne cistica sottopelle dolorosissima e come dicevo, infiammata. Ho fatto a febbraio un ecografia pelvica che non ha riscontrato ovaio policistico. Di recente esami del sangue (estrogeni, lh ,fsh e prolattina) tutti nella norma. Mi mancherebbero da fare progesterone e androgeni per i quali non mi è ben chiaro a che giorno del ciclo farli (forse 21?).A tal proposito chiedo anche gentilmente questo. Per quanto riguarda la cura il dermatologo mi ha prescritto DUAC GEL che sto usando da 4 settimane e noto che comunque "tira fuori" l' infiammazione (quindi il punto bianco, che però non si assorbe mai) ma di queste cisti/brufoli continuano comunque ad uscirne di nuovi e quelli vecchi lasciano macchie di colore bruno che non spariscono nemmeno effettuando uno scrub. Un amico dermatologo (non il mio) mi consiglia dunque di cambiare la terapia con ACNATAC. Sinceramente non so cosa fare io se dare ancora tempo a DUAC GEL o cambiare il trattamento. A tal proposito chiedo un terzo parere cioè il Vostro che sarà a me molto prezioso . In attesa di un Vostro gentile riscontro ,vi ringrazio di cuore in anticipo e Vi invio cordiali saluti.