Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

22-11-2018

Compresse effervescenti che provocano fiato corto?

Salve. Sono una ragazza di 31 anni. Da poco mi è stata diagnosticata una spondiloartrosi. Come cura mi è stato prescritto il Natecal D3 600 mg + 400 U.I. compresse orodispersibili. Da quando ho iniziato la cura ho notato gonfiore addominale, nonostante segua una corretta alimentazione e regolare attività fisica. Il mio medico mi ha sconsigliato gastroprotettori. Appena prendo la compressa avverto un cerchio alla testa e una strana sensazione di vertigini. Inoltre, nell'ultima settimana mi sono accorta di avere il fiato corto.

Avendo sofferto di asma, in passato, mi erano state sconsigliate medicine effervescenti come aspirine e vivin c. Questo problema potrebbe essere collegato alle compresse? Grazie mille per l'attenzione

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Non sono le compresse effervescenti a provocare l'asma in alcuni soggetti, ma l'acido acetilsalicilico ivi contenuto. Se lei non ha mai avuto problemi con Aspirina e altri FANS (farmaci antiinfiammatori non steroidei), può assumerle. Invece per quanto riguarda la terapia prescrittale per la spondiloartrosi, deve porre il quesito a chi gliela ha prescritta. Cordiali saluti.

TAG: Addome | Adulti | Apparato Respiratorio | Disturbi gastrointestinali | Farmacologia | Malattie dell'apparato respiratorio | Muscoli | Ortopedia e traumatologia | Ossa | Pneumologia | Polmoni e bronchi | Salute femminile | Sistema Muscolo-Scheletrico | Stomaco | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!